LIVE Tour de Ski 2018, terza tappa in DIRETTA: Cologna concede il bis, Ustiugov soffre ma non molla, gli azzurri perdono terreno. Oestberg si conferma. Che rimonta Brocard!

Sci-di-fondo-Ustiugov-01-foto-Origo-V.jpg

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE del Tour de Ski 2018 di sci di fondo. A Lenzerheide (Svizzera) il nuovo anno presenta la terza tappa del prestigioso circuito: dopo la 15km a tecnica classica con partenze a intervalli per gli uomini e la 10km con la stessa modalità al femminile, oggi è il giorno degli inseguimenti sulle stesse distanze di ieri a tecnica libera. Le certezze delle prime due giornate potrebbero essere rivoluzionate dai grandi specialisti dello skating e si preannuncia grande spettacolo, soprattutto al maschile dove l’incertezza regna sovrana e c’è anche un candidato azzurro per la zona podio: Francesco De Fabiani che oggi deve superarsi nella tecnica che ama di meno. Attenzione però alle rimonte da lontano. Al via ci sarà anche Federico Pellegrino dopo il buon secondo posto ottenuto sabato. Tra le donne Weng e Oestberg sono già una spanna sopra a tutte ma Bjornsen, Niskanen e qualche possibile sorpresa da dietro cercheranno di rendere la vita dura alle due norvegesi.

OASport vi propone la DIRETTA LIVE del Tour de Ski 2018 di sci di fondo: spazio alla 10 km femminile e alla 15 km maschile a tecnica libera. Cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle 11 con le donne, poi alle 13 toccherà agli uomini. Buon divertimento a tutti.





CLICCA IL TASTO F5 DA DESKTOP O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER RICEVERE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

13.40: appuntamento a mercoledì per la sprint in tecnica classica da Oberstdorf, quarta tappa del Tour de Ski

13.38: si ripartirà da Oberstdoprf mercoledì con la sfida tra Cologna e Ustiugov ma in Germania potrebbero cambiare tante cose. Bene Pellegrino e Salvadori, De Fabiani ha carattere e condizione

13.37: bene Salvadori, 27mo a 2’26”, Rastelli è 33mo a 2’53”

13.36: Hellner vince lo sprint del gruppo dietro, Pellegrino molla nel finale e arriva a 1’42”, 17mo, De Fabiani è 21mo a 1’51”

13.35: gran finale di Ustiugov che chiude secondo a 17″ da Cologna, terzo Bolshunov a 45″, poi a 46″ Harvey, Poltoranin, Sundby, Holund, Chervotkin e Niskanen

13.34: una vittoria al giorno per la Svizzera con Cologna che taglia il traguardo per primo!

13.34: al km 13.9 Cologna, a 21″ Ustiugov, a 44″ Bolshunov, a 53″ il gruppo Sundby con Chervotkin e Niskanen al gancio

13.30: al km 13.3 Cologna ancora bene in spinta, secondo Ustiugov a 22″, terzo Bolshunov a 45″, poi il gruppo Sundby a 57″, il gruppo Pellegrino a 1’27”. Si staccano Manificat e Dyrhaug, De Fabiani a 1’57”

13.28: Al km 12.2 Cologna, a 21″ Ulstiugov, a 39″ Bolshunov, a 1’05 il gruppo Sundby, a 1’31” il gruppo Pellegrino, a 1’44” De Fabiani, 23mo Salvadori a 2″36

13.27: al km 11.2 Cologna, a 22″ Ustiugov, a 37″ Bolshunov, a 1’03” Sundby, Holund, Harvey, Niskanen, Chervotkin e Poltoranin, a 1’31” il gruppo Pellegrino, a 1’39” De Fabiani

13.25: al km 10.2 Cologna, a 22″ Ustiugov, a 37″ Bolshunov, a 1’05” il gruppo Sundby a 1’35” il gruppo Pellegrino, a 1’43” De Fabiani con Iversen

13.25: si stacca De Fabiani dal gruppo di Hellner

13.22: al km 9.6 Cologna prosegue la sua azione convincente, Ustiugov è a 23″, Bolshunov a 37″, il gruppo di Sundby con Holund, Harvey, Sundby, Niskanen, Chervotkin e Poltoranin è a 1’03”, perde terreno Hakola che viene quasi raggiunto dal gruppo di Pellegrino a 1’30”

13.21: a 1’05” il gruppo Sundby-Harvey-Holund, di cui fa parte anche Hakola, a 1’33” il gruppo Pellegrino-De Fabiani che non perdono

13.19: al km 8.5 Coilogna torna a guadagnare. A 22″ Ustiugov, a 31″ Bolshunov

13.18: a metà gara Cologna, a 18″ Ustiugov, a 28″ Bolshunov, a 1’08” il gruppo Holund, a 1’32” il gruppo Pellegrino-De Fabiani

13.18: a 1’38” Pellegrino e De Fabiani in un gruppone con Hellner, Manificat, Gaillard, Rickanrdsson, Dyrhaug, Toenseth, Bing, Baumann

13.16: al km 6.4 Cologna, a 16″ Ustiugov, a 29″ Bolshunov, a 1’04” Holund, Harvey, Sundby, Niskanen, Chervotkin e Poltoranin

13.15: Hellner sta tirando il gruppo degli azzurri a 1’32”

13.15: al km 5.8 Cologna ha 19″ di vantaggio su Ustiugov, Bolshunov a 29″, Poltoranin ripreso dal gruppo di Holund e Harvey a 1’03”

13.12: Ustiugov in difficoltà, Cologna pimpante

13.11: Cologna se ne va! Al km 4.7 Ustiugov ha 7″ di distacco, Bolshunov a 20″, Poltoranin a 48″, gruppo di Holund a 1’01”, Pellegrino e Toenseth a 1’16”, De Fabiani a 1’26”

13.10: Poltoranin a 37″, Hakola raggiunto da Holund, Harvey, Sundby, Niskanen, Chervotkin. Si staccano Pellegrino e Toenseth

13.09: al km 3.7 il duo di testa ha 16″ di vantaggio su Bolshunov

13.09: Cologna prova a staccare Ustiugov

13.07; Al km 2.7: Cologna e Ustiugov, a 15″ Boshunov, a 34″ Poltoranin, a 46″ Hakola, a 52″ il gruppo con Pellegrino guidato da Holund, De Fabiani a 1’11”

13.05: al km 2.1 Cologna e Ustiugov sempre avanti, Bolshunov perde a 18″, Poltoranin a 34″, Hakola a 43″, fatica De Fabiani che si stacca dal gruppo dove invece resta Pellegrino a 57″. De Fabiani a 1’10”

13.03: Sundby perde a 46″, gli azzurri a 1′ in un gruppetto di sei atleti

13.02: al primo km Cologna e Ustiugov, a Bolshunov a 12″, Poltoranin a 24″

13.01: partiti gli azzurri

13.00: precisione svizzera! Partiti!

12.50: gli altri azzurri al via: Rastelli 20mo a 1’23”, Salvadori 29mo a 1’54”, Noeckler 33mo a 2′, Bertolina 66mo a 3’25”

12.48: Ustiugov e Cologna partiranno praticamente assieme, poi Bolshunov a 12″, Poltoranin a 22″Hakola a 27″, Sundby a 39″, Niskanen a 46″, Chervotkin a 49″, Harvey a 53″, Holund a 54″, poi gli azzurri Pellegrino a 57″, De Fabiani a 58″

12.45: tra un quarto d’ora prenderà il via l’inseguimento 15 km a tecnica libera maschile. Buona giornata e buon anno agli appassionati di sci di fondo

11.34: appuntamento alle 13 per la gara maschile che si preannuncia molto spettacolare!

11.33: si dilatano dunque le distanze fra le prime due della classe, Oestberg e Weng, sempre più destinate a giocarsi la vittoria finale, e le inseguitrici, guidate dalla statunitense Diggins, destinate a lottare per il terzo posto

11.32: non una gran prova, invece, di Giulia Stuerz che chiude 55ma a 6’34”, perdendo altri 2 minuti e mezzo dalle prime

11.31: Lucia Scardoni è 37ma a 4’30”. Discreta anche la sua prova a skating, con 1′, poco più perso da Oestberg

11.30: che brava Elisa Brocard!!!!! E’ 22ma a 3’36”, ha perso pochissimo dalle norvegesi e ha fatto meglio di gran parte delle atlete che l’hanno preceduta. Potrebbe essere fra le prime dieci della frazione a tecnica libera. Finalmente un lampo dalla squadra azzurra!!!

11.28: Jacobsen è settima a 1’59”, poi Fessel, Novakova, Ringwald, Sedova, Stadlober, Haag

11.28: Diggins chiude al terzo posto a 1’16”, nel finale Parmakoski raggiunge e supera Bjornsen. 1’45” per la finlandese, 1’46” per la statunitense, sesta Niskanen a 1’46″6

11.27: Oestberg vince la pursuit!!! Weng è seconda a 27″8

11.25: Diggins è terza  1’15”. Perde tanto in questa fase la statunitense, Bjornsen è quarta a 1’47”

11.24: al km 8.9 Oestberg davanti, Weng non recupera terreno ed è seconda a 27″

11.23: a 2’15” Fessel, Jacobsen, Von Siebenthal, Haag, Novakova, Ringwald, Stadlober e Boehler. Salta Nepryaeva

11.22: Bjornsen quarta a 1’38”, Niskanen e Parmakoski a 1’51”

11.21: al km 7.6 invariate le distanze. Oestberg prima, seconda a 24″ Weng, terza Diggins a 1’02”

11.20: al km 5.6 grande rimonta di Brocard che è 24ma a 3’16”, Scardoni è 36ma a 3’50”

11.19: Bjornsen quarta a 1’34”, Parmakoski e Niskanen a 1’45”

11.19: Diggins mantiene le distanze a 1′

11.18: al km 6.6 torna a guadagnare Oestberg che ha 24″6 di vantaggio su Weng

11.18: Parmakoski e Niskanen hanno saltato Nepryaeva e ora sono a 1’44”, la russa a 2’04”, il gruppo Jacobsen a 2’11”

11.17: terzo posto per Diggins sempre a 1’01”, Bjornsen quarta 1’33”

11.15: al km 5.6 Oestberg mantiene 23″ di vantaggio su Weng, la cui azione in questa fase si è fatta meno brillante

11.14: bene Brocard che è 29ma a 3’06” al km 3.3. Non ha perso nulla

11.13: Bjornsen quarta a 1’25”, Nepryaeva a 1’41”, poi Niskanen e Parmakoski a 1’46”, il gruppo di Jacobsen a 2’01”

11.12: al km 4.3 scende a 24″ il vantaggio di Oestberg su Weng, Diggins torna a 1’01”

11.11: Bjornsen a 1’22”, Nepryaeva a 1’27”, Parmakoski e Niskanen a 1’44”, il gruppo a 1’56”

11.10: primo passaggio allo stadio (3.3 km) Oestberg ha 27″ di vantaggio su Weng e 59″ su Diggins

11.09: Bjornsen (1’24”) prova a scrollarsi di dosso Nepryaeva (1’27”), poi Parmakoski e Nisklanen a 1’46”, Jacobsen, Fessel, Caldwell e Boehler a 1’51”

11.08: va forte anche Diggins a 1’01”

11.07: Oestberg al km 2.3 ha un vantaggio di 28″ su Weng che ha iniziato la rimonta

11.06: Scardoni 34ma a 3’36”, Stuerz a 3’54”

11.05: al km Brocard a 3’06” è 35ma

11.05: si è creato un gruppone a circa 2′

11.04: Diggins a 1’05”, Bjornsen e Nepryaeva a 1’17”

11.03: Oestberg ha 35″ di vantaggio su Wneg

11.02: primo rilevamento dopo 1 km di gara

11.01: inizia anche la gara di Diggins, Bjornsen e Nepryaeva

11.01: prende il via Weng

11.00: partita Oestberg!

10.56: completano la “top ten” delle partenze Niskanen e Caldwell (1’32”), Parmakoski (1’35”), Haag (1’50”), Von Siebenthal (1’53”). Attenzione alle tedesche Ringwald e Fessel e ad Astrid Jacobsen che partono poco più indietro e potrebbero dire la loro in skating

10.53: indietro le azzurre: Brocard parte per 34ma a 3’04”, Scardoni per 44ma a 3’27”, Stuerz 51ma a 3’47”. Si attende una prova d’orgoglio dalle ragazze, che possono recuperare qualche posizione

10.47: il “trenino” delle inseguitrici sarà formato da due statunitensi, Diggins (1’05”) e Bjornsen (1’15”), poi Nepryaeva (1’17”)

10.43: a fare da lepre sarà la norvegese Oestberg, che ieri ha disputato una gara impeccabile a tecnica classica. La prima delle inseguitrici è la norvegese Heidi Weng, detentrice della coppa del mondo che partirà 33″ dopo la Oestberg

10.40: buongiorno e buon 2018 agli appassionati di sci di fondo. Tra poco meno di 20′ prende il via la terza tappa del Tour de Ski con la 10 km a inseguimento a tecnica libera femminile

 

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

scroll to top