Australian Open 2018: il tabellone maschile. Strada in discesa per Nadal. Per Federer non c’è solo Djokovic. Quante insidie per Dimitrov

Al termine del sorteggio del tabellone maschile degli Australian Open sicuramente il più felice di tutti sarà stata Rafa Nadal. Mai come in questa edizione c’erano tanti ostacoli e pericoli, ma il maiorchino li ha praticamente evitati tutti. La sensazione è quella che il numero uno del mondo abbia davvero la strada spianata addirittura fino alla semifinale, quando sul suo cammino dovrebbe incrociare il bulgaro Grigor Dimitrov, vincitore del Masters dello scorso anno e,dopo Nadal e Federer, il terzo favorito per la vittoria finale.

Sarebbe un remake della meravigliosa semifinale della passata stagione, ma il cammino è lungo, soprattutto per il bulgaro. Il primo vero pericolo per Nadal, che fa il suo esordio con Estrella Burgos, dovrebbe arrivare agli ottavi con il gigante americano John Isner e nei quarti possibile sfida con il croato Marin Cilic o il connazionale Pablo Carreno Busta. Decisamente più in salita la strada di Dimitrov, che al terzo turno potrebbe incrociare il giovane russo Andrey Rublev, poi negli ottavi uno tra Nick Kyrgios, Jo-Wilfried Tsonga o Denis Shapovalov ed infine nei quarti duello con l’americano Jack Sock o il sudafricano Kevin Anderson.

Non può certamente sorridere il bulgaro e non lo farà nemmeno Roger Federer. Lo svizzero è nella parte bassa, ma in una porzione di tabellone davvero ricca di pericoli. Negli ottavi il campione di Basilea dovrebbe incrociare  uno tra l’americano Sam Querrey e il canadese Milos Raonic, quest’ultimo al ritorno dopo il lungo stop e sceso oltre i primi venti della classifica mondiale (testa di serie n°22).

Nei quarti poi Federer aspetta il possibile vincente tra il belga David Goffin e l’argentino Juan Martin Del Potro, due giocatori che hanno già fatto male in passato all’elvetico. In quella piccola parte di tabellone c’è anche Fabio Fognini, che potrebbe affrontare Goffin al terzo turno. Il ligure è in grande forma (semifinale raggiunta a Sydney) e i tifosi italiani sperano in un suo exploit.

Melbourne segna anche il grande ritorno in campo di Novak Djokovic. Il serbo è un possibile avversario di Federer in semifinale, ma già dal secondo turno contro il francese Gael Monfils il suo percorso diventa insidioso. Superato l’ostacolo dell’esuberante transalpino, l’ex numero uno potrebbe spingersi fino ad un ottavo di finale contro il tedesco Alexander Zverev. Sempre in questa porzione di tabellone c’è Dominic Thiem e l’austriaco può ritenersi molto soddisfatto del suo sorteggio, visto che il principale avversario prima dei quarti dovrebbe essere uno Stan Wawrinka ancora molto condizionato dall’infortunio e dalla doppia operazione al ginocchio.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter US Open

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tennis: una nuova Camila Giorgi quella di Sydney? Fit e la marchigiana si riavvicinano

Sci freestyle, Coppa del Mondo ski cross 2018 – Oehling e Naeslund primi in qualifica a Idre, Thanei avanza