Qualificazioni Olimpiadi Invernali Pyeongchang 2018: la situazione dell’Italia. Tra pass già staccati e da inseguire

short-track-ariann-fontana-sochi-fb-arianna-fontana.jpg

Mancano oramai meno di due mesi all’inizio dei Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang 2018, in programma in Corea del Sud dal 9 al 28 febbraio. Andiamo a passare in rassegna la situazione dell’Italia nelle qualificazioni per la rassegna a cinque cerchi.

Il primo sport a fissare le quote partecipative è stato il biathlon: in base alle classifiche per nazioni dello scorso anno, l’Italia potrà convocare cinque uomini e sei donne, per un totale di undici atleti, sempre tenendo conto del fatto che non sarà possibile schierare più di quattro atleti per gara.

Sette i posti conquistati dagli azzurri nel pattinaggio di figura: l’Italia potrà schierare un uomo, due donne, due coppie d’artistico e due coppie di danza, per un totale, anche in questo caso, di undici atleti. La squadra azzurra prenderà inoltre parte al team event, riservato alle dieci migliori nazionali delle ultime due stagioni.

Lo short track della portabandiera designata Arianna Fontana ha qualificato sette atleti: grazie al pass conquistato dalla staffetta, il team femminile sarà composto da cinque pattinatrici, mentre saranno due gli uomini da selezionare per le prove individuali.

L’ultima novità è arrivata grazie al curling maschile, che ha ottenuto la qualificazione in seguito alla vittoria di domenica sulla Danimarca: la squadra italiana, che mancava da Torino 2006, sarà composta da cinque atleti, quattro titolari e l’alternate.

Al momento, dunque, la delegazione italiana conta trentaquattro atleti, ma la maggioranza degli sport devono ancora attribuire le quote partecipative. Fatta eccezione per l’hockey ghiaccio, l’Italia è ancora in corsa per ottenere il massimo dei posti possibili nelle altre discipline. Tutti gli sport dipendenti dalla FIS (sci alpino, sci di fondo, combinata nordica, salto con gli sci, freestyle, snowboard) assegneranno le quote nel prossimo mese di gennaio, in base al ranking olimpico formato tenendo conto dei risultati delle ultime due stagioni. Stesso discorso per lo speed skating, i cui ranking saranno però fissati al 31 dicembre. Bob e skeleton attribuiranno le proprie quote il 14 gennaio, infine lo slittino attenderà fine anno come lo speed skating.

Ricordiamo che tutte le quote assegnate non sono nominali, dunque bisognerà aspettare le convocazioni ufficiali per sapere quali atleti rappresenteranno l’Italia a Pyeongchang.

giulio.chinappi@oasport.it





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Arianna Fontana (Facebook)

Lascia un commento

scroll to top