Biathlon, Coppa del Mondo Hochfilzen 2017: il ritorno di Laura Dahlmeier. Sarà battaglia nella sprint con Herrmann e Braisaz. Lisa Vittozzi ci riprova

Dahlmaier-Persico.jpg

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA SPRINT FEMMINILE DI HOCHFILZEN

La Coppa del Mondo di biathlon si sposta in Austria, ad Hochfilzen. In campo femminile le prime gare di Oestersund ci hanno detto il livello quest’anno è davvero elevato, con tante protagoniste che possono dire la loro in ogni situazione. Nella tappa austriaca, però, ci sarà un ritorno importante, quello di Laura Dahlmeier. La tedesca ha saltato il primo appuntamento per via di un raffreddore ma nel frattempo si è allenata per farsi trovare pronta in vista del rientro.

Dahlmeier torna sul “luogo del delitto”. Proprio ad Hochfilzen, agli ultimi Mondiali, la teutonica ha scritto la storia, diventando la prima atleta a vincere cinque ori iridati nella stessa rassegna. Individuale, inseguimento, mass-start, staffetta e staffetta mista. Quale le è mancato? Proprio la sprint, la prima gara del weekend austriaco, dove ai Mondiali fu “solo” argento. A sottrarle l’oro fu Gabriela Koukalova, la quale rientrerà soltanto a gennaio. Dahlmeier si presenterà dunque agguerrita e decisa a vincere, anche per recuperare il terreno perso in classifica.

In assenza di Koukalova le avversarie non mancano. Il weekend di Oestersund ci ha regalato due protagoniste assolute, Denise Herrmann e Justine Braisaz. La tedesca ha trionfato nella sprint (e per non farsi mancare nulla è stata la migliore anche nell’inseguimento) ma alle sue spalle c’era la francese (in entrambe le occasioni). Herrmann dà il meglio di sé nella parte sciata (viene dal fondo), al contrario di una Braisaz praticamente perfetta al poligono: due atlete differenti con in comune la voglia di rubare la scena alla stella Dahlmeier. Ad Hochfilzen ne vedremo delle belle.

La lotta, però, non sarà ristretta a queste tre. Nella sprint di Hochfilzen sul podio ha chiuso l’ucraina Yuliia Dzhima con alle spalle la norvegese Synnoeve Solemdal, le due protagoniste dell’individuale, a dimostrazione di un parco di atlete di spessore assoluto e capaci di dimostrarsi competitivi in tutte le gare. Di queste fa parte anche la nostra Lisa Vittozzi, quinta nella gara svedese dove è stata impeccabile al poligono e veloce sugli sci. È stato un weekend più che positivo per la 22 enne, che è chiamata alla conferma in terra austriaca. E ancora la finlandese Kaisa Makarainen, la ceca Veronika Vitkova e la norvegese Marte Olsbu: insomma, ci sono tutti gli ingredienti perché sarà una grande gara.

Anche per Dorothea Wierer la sprint di Oestersund è stata tutto sommato positiva (9a posizione) ma il resto del weekend no. Obiettivo riscatto, dunque, al pari di Alexia Runggaldier e Federica Sanfilippo.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BIATHLON

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Nicolò Persico

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top