Basket, Eurocup 2017-2018: la settima giornata può essere fondamentale. Le squadre italiane cercano la Top 16

CER_0670-e1510068323267.jpg

Ultime quattro giornate prima del verdetto: l’Eurocup di basket 2017-2018 viaggia spedita verso la Top 16, che sarà la seconda fase della competizione, cui si classificheranno le prime quattro squadre di ogni girone. In questo senso, le partite che si disputeranno tra domani e mercoledì potrebbero fare la differenza e spezzare la classifica. Andiamo a vedere la situazione e il prossimo impegno delle squadre italiane impegnate nella competizione europea.

Con 3 vittorie e 3 sconfitte, la FIAT Torino occupa la quarta posizione nel gruppo A, con due vittorie di margine sulle due inseguitrici. Mercoledì, alle 20.00, giocherà contro il MoraBanc Andorra, che al momento è sull’orlo dell’eliminazione con una sola vittoria all’attivo. Se Andorra viene da due sconfitte consecutive, non se la passa meglio Torino, che addirittura non vince da tre giornate dopo che si era imposta nei primi 3 match. La partita contro Andorra potrebbe essere fondamentale per fermare la striscia negativa ma soprattutto per mettersi in una posizione di tranquillità in vista del passaggio del turno, che al momento comunque sembra alla portata. All’andata il match è terminato 92-86 per la squadra piemontese, chiamata a ripetersi fuori casa. La Fiat Torino, in caso di vittoria contro Andorra e in caso di sconfitta del Levallois contro Kazan potrebbe già festeggiare la matematica qualificazione alla prossima fase.

Situazione molto complicata nel gruppo B, dove è inserita la Grissin Bon Reggio Emilia. La squadra emiliana giocherà in casa del Galatasaray una partita che, anche in questo caso potrebbe essere fondamentale, per quanto non decisiva. Considerando anche gli incroci delle altre partite, Reggio vincendo si porterebbe ad avere un margine più che discreto sulle ultime due squadre in classifica, che al momento rischiano più di tutte. Salendo a 4 vittorie, la squadra italiana manterrebbe il secondo posto alle spalle del Bayern Monaco, con la possibilità di trovarsi addirittura da sola all’inseguimento della squadra tedesca. Attenzione, però, ad un’eventuale sconfitta, che riaprirebbe il discorso qualificazione in vista delle ultime giornate. Scotty Hopson, Dwight Hardy e DaJuan Summers sono i giocatori più pericolosi per il Galatasaray, che potrà contare anche sulla spinta del pubblico per mantenersi in corsa per la top 16. Squadre in campo mercoledì alle 18.00.

Chiudiamo con la Dolomiti Energia Trento, che invece giocherà domani contro lo Zenit San Pietroburgo. Entrambe cullano ancora l’aspirazione di passare il turno, anche se la squadra russa con 4 vittorie all’attivo ha possibilità maggiori rispetto alla formazione italiana. L’Aquila, fino ad ora, ha vinto due partite su sei, con risultati non troppo incoraggianti, anche se spesso è arrivata a giocarsi il successo fino all’ultimo per poi perdere in quello che probabilmente è il girone più equilibrato, dove ogni vittoria può fare la differenza in positivo o in negativo per chi perde. All’andata il match è finito 81-70 per lo Zenit, ma domani Trento sarà supportata dal pubblico di casa, che proverà a spingerla verso la vittoria. Kyle Kuric, con 17 punti di media, è la punta di diamante dell’attacco russo, che in media segna una decina di punti in più a partita rispetto a Trento, chiamata a difendere forte per centrare il successo.





CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI BASKET

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Credit: Ciamillo

Lascia un commento

scroll to top