Short track, Qualificazioni olimpiche Pyeongchang 2018: la squadra femminile con il pass a Cinque Cerchi in tasca, serve il miracolo alla staffetta maschile a Seoul

Staffetta-femminile-short-track-Renzo-Brico.jpg

La Coppa del Mondo 2017-2018 di short track è prossima a tornare in scena per l’ultimo atto prima degli attesissimi Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018 (9-25 febbraio): la quarta tappa di Seoul (Corea del Sud), prevista dal 16 al 19 novembre, è ormai alle porte e ci si chiede quale sia la situazione delle qualificazioni olimpiche ad una gara dal termine per la compagine italiana.

Ebbene, la squadra femminile può sorridere. Il terzo posto dell’ultimo round di Shanghai (Cina) della staffetta ha permesso ad Arianna Fontana, Martina Valcepina, Lucia Peretti ed Elena Viviani (Cecilia Maffei) di guadagnare posizioni importanti nella graduatoria di specialità funzionali alla conquista del pass.

Rank Name ISU Member HUN NED CHN KOR Total
1 REPUBLIC OF KOREA KOR 10000 8000 10000 28000
2 CANADA CAN 8000 6400 5120 19520
3 CHINA CHN 180 10000 8000 18180
4 RUSSIA RUS 6400 4096 2621 13117
5 ITALY ITA 2097 3277 6400 11774
6 NETHERLANDS NED 2621 5120 2097 9838
7 JAPAN JPN 5120 859 3277 9256
8 HUNGARY HUN 3277 1678 4096 9051

Il quinto posto attuale mette in una posizione di forza le azzurre che, in particolare, dovranno guardarsi dall’Olanda, dal Giappone e dall’Ungheria che la insidiano immediatamente alle proprie spalle oltre che dalla Francia e dagli Stati Uniti, attualmente fuori dal roster delle prime otto. Ricordiamo che ogni Paese potrà contare su 5 atleti nel caso sia riuscito a qualificare la staffetta e fino ad un massimo di 3 in caso contrario. 

Il sistema, ovvero lo Special Olympic Qualification Classifications (SOQC), andrà a considerare i tre migliori risultati sulle quattro prove in programma. Pertanto, quaranta dei sessanta posti a disposizione (per uomini e donne) che otterranno il pass a Cinque Cerchi saranno per le nazionali che riusciranno a staccare il biglietto per la Corea del Sud nelle gare a squadre, classificandosi nelle prime otto posizioni della SOQC ed avendo la chance, come conseguenza, di disporre come detto di 5 skater. I rimanenti 20 posti, per genere, invece saranno attribuiti sulla base della combinazione delle graduatorie delle tre distanze dei 500, 1000 e 1500 metri.

Nell’ottica individuale, al femminile, si conferma la positività grazie al secondo posto nei 500 metri, al terzo nei 1000 metri ed al quinto nei 1500 metri della Fontana, in vetta della graduatoria di specialità dei 500 metri. Una situazione favorevole per i nostri colori enfatizzata anche dalla quarta piazza di Martina Valcepina (sulla distanza più veloce) per effetto della finale conquistata a Shanghai e conclusa in maniera, anche un po’ sfortunata, al quarto posto in conseguenza di una caduta per un contatto con la russa Sofia Prosvirnova.

CLASSIFICA COPPA DEL MONDO 500 METRI FEMMINILI

Rank Name ISU Member HUN NED CHN KOR Total
1 FONTANA Arianna ITA 8000 2621 8000 18621
2 BOUTIN Kim CAN 8000 10000 18000
3 ST-GELAIS Marianne CAN 5120 10000 15120
4 VALCEPINA Martina ITA 1678 6400 5120 13198
5 CHOI Min Jeong KOR 10000 2097 352 12449
6 FAN Kexin CHN 4096 4096 3277 11469
7 PROSVIRNOVA Sofia RUS 352 550 6400 7302
8 BINEY Maame USA 2621 352 4096 7069

Per quanto detto si comprende perfettamente l’importanza di ottenere l’accesso ai Giochi nella prova a squadre. Una situazione, in questo senso, decisamente compromessa per la squadra maschile italiana.  Le eliminazioni nei quarti di finale a Budapest e Dordrecht condizionano tuttora la graduatoria di staffetta nonostante gli azzurri siano reduci da una finale B centrata in Cina e conclusa in terza posizione alle spalle di Russia ed Ungheria.

CLASSIFICA COPPA DEL MONDO PROVA A SQUADRE MASCHILE

Rank Name ISU Member HUN NED CHN KOR Total
1 CANADA CAN 10000 10000 6400 26400
2 CHINA CHN 8000 6400 5120 19520
3 U.S.A. USA 3277 3277 10000 16554
4 REPUBLIC OF KOREA KOR 5120 1678 8000 14798
5 JAPAN JPN 6400 5120 352 11872
6 NETHERLANDS NED 1678 8000 1678 11356
7 RUSSIA RUS 2097 4096 4096 10289
8 HUNGARY HUN 4096 2097 3277 9470
9 ITALY ITA 1342 550 2621 4513

Servirà dunque una vera e propria impresa a Yuri Confortola, Tommaso Dotti, Andrea Cassinelli e Nicola Rodigari per centrare un obiettivo a Cinque Cerchi decisamente distante sia per la forza degli avversari ed anche per il gap di punti esistente con Russia ed Ungheria.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SHORT TRACK

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Renzo Brico

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top