Scherma, Mondiali paralimpici Roma 2017: DOMINIO AZZURRO! Oro nelle gare a squadre di sciabola e fioretto, Bebe Vio in trionfo. Bronzo per William Russo e Consuelo Nora nell’individuale

23467354_10157268493863018_5873464363291931320_o.jpg

L’Italia continua a collezionare medaglie ai Mondiali paralimpici di scherma di Roma e anche oggi è stata una giornata trionfale per i nostri atleti, grazie a due ori e due bronzi.

Partiamo dalla sciabola a squadre dove l’Italia conquista uno straordinario titolo iridato. Il quartetto azzurro formata da Alberto Pellegrini, Edoardo Giordan, Marco Cima e Alessio Sarri ha aperto il tabellone ai quarti con la netta vittoria per 45-32 sulla Polonia accedendo così in semifinale. Qui è arrivata la difficile sfida con la Grecia, squadra numero uno del tabellone, ma gli azzurri non hanno avuta alcuna difficoltà, trovando il successo per 45-38. L’Italia si gioca quindi il primo gradino del podio con la Russia, che apre bene l’assalto e va in vantaggio. Col passare degli assalti, gli azzurri, sospinti dai tanti tifosi presenti, cambiano marcia e riescono a rimontare il punteggio fino al successo per 45-40. Il quartetto azzurro si laurea così campione del mondo e va a migliorare il secondo posto di Eger 2015, confermando il percorso di crescita degli ultimi anni.

L’Italia trionfa anche nel fioretto femminile, con la medaglia d’oro conquistata da Bebe Vio, Loredana Trigilia ed Andrea Mogos. Le azzurre hanno aperto il tabellone direttamente in semifinale, in quanto testa di serie, dove hanno sconfitto Hong Kong per 45-39. La finale per l’oro è anche in questo caso tra Italia e Russia. Un assalto condotto fin dall’inizio dalle nostre fiorettiste, che hanno tirato sempre meglio delle avversarie, aumentando progressivamente il vantaggio. Le azzurre trovano così il successo per 45-23, conquistano il titolo iridato e dopo il bronzo paralimpico di Rio 2016, vanno ad aggiungere un’altra medaglia pesante in bacheca.

Passiamo alle gare individuali con il fioretto maschile categoria C, in cui arriva la medaglia di bronzo di William Russo. L’azzurro ha vinto di misura con il russo Sergey Barinov (11-10) ed è approdato in semifinale, dove è stato sconfitto per 15-6 dall’altro atleta russo Alexander Logutenko, che conquisterà poi il titolo. Logutenko aveva eliminato anche Martino Seravalli ai quarti (15-3), mentre Claudio Radicello è uscito a gironi.

Infine Consuelo Nora sale ancora sul podio e conquista un altro bronzo nella spada femminile categoria C. L’azzurra dopo la netta vittoria per 15-1 con la georgiana Diana Jishiashvili è passata in semifinale, dove è stata sconfitta, come nella gara di ieri, dalla russa Ksenia Ovsyannikova (15-12). Stop invece ai quarti per Annamaria Soldera e Monia Bolognini, sconfitte rispettivamente dalla tedesca Lotz-Lange (15-1) e dalla russa Ovsyannikova (15-5).





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SCHERMA

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi federscherma

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top