Scherma, Coppa del Mondo Legnano 2017: azzurri in cerca di riscatto, torna in pedana Yannick Borel

scherma-paolo-pizzo2-mondiali-fb-bizzi-federscherma-e1508778900796.jpg

La Coppa del Mondo di spada maschile torna in Italia, a Legnano, dove venerdì si aprirà la 42ma edizione del Trofeo Carroccio. Gli azzurri, dopo una prestazione complessiva deludente nella tappa inaugurale di Berna, cercheranno il riscatto davanti al proprio pubblico.

Partiamo dall’individuale dove le punte dell’Italia restano Paolo Pizzo e Marco Fichera, nonostante l’eliminazione agli ottavi nella scorsa tappa. Per quanto riguarda Pizzo, il podio in Coppa del Mondo manca addirittura dal maggio del 2015, ma la straordinaria doppietta con l’oro iridato di Lipsia e l’argento europeo di Tbilisi ha rilanciato la sua carriera e quindi va messo di diritto tra i favoriti. Discorso differente invece per Fichera, che ha mancato il podio sia ai Mondiali che agli Europei, ma ha chiuso la scorsa stagione in crescendo con un oro e un argento in Coppa del Mondo ed è pronto ripetersi a Legnano.

Non sarà comunque facile per la coppia azzurra salire sul podio, visto che nell’ultima tappa, oltre alla consueta medaglia sudcoreana, è arrivata anche la sorprendetemene prestazione degli spadisti ucraini, che hanno monopolizzato le semifinali. Inoltre dobbiamo sottolineare il ritorno in pedana del numero 1 del ranking, il francese Yannick Borel, che dopo il titolo europeo e la disfatta mondiale, è pronto a tornare subito protagonista.

Per quanto riguarda la gara a squadre, l’obbiettivo del quartetto azzurro sarà quello di salire sul podio. Corea del Sud e Russia sembrano al momento di un altro livello, ma l’Italia ha le qualità per giocarsi il bronzo. Servirà comunque una prestazione migliore rispetto alla precedente e il tifo del pubblico italiano potrebbe dare la carica giusta ai nostri atleti per centrare l’obiettivo.





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SCHERMA

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi federscherma

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top