Rugby, Test Match Novembre 2017: Canna e McKinley, l’Italia ha finalmente risolto il problema del calciatore?

Canna_Federugby_FIR_Rugby_Twitter.jpg

Mete, placcaggi, ricicli: sono molti i fondamentali del rugby, utili per portare a casa un incontro importante come quello dei Test Match autunnali che scatteranno, per quanto riguarda la nazionale italiana, sabato con la sfida a Catania con le Fiji. Spesso e volentieri però, oltre a testa, cuore, e gambe, in una partita molto tirata servono anche alcune qualità maggiori, molto difficili da allenare, come il gioco al piede. Per anni e anni abbiamo visto una squadra tricolore che si è dovuta arrendere ad un punteggio equilibrato, anche a causa dei molti errori sui calci piazzati.

Con il cambio di guida tecnica, con Conor O’Shea che è subentrato a Jacques Brunel sulla panchina della nazionale tricolore, la tendenza sembra però cambiare. C’è stato ovviamente un cambio generazionale messo in atto dal commissario tecnico di nascita irlandese, che è andato a pescare, soprattutto tra i team di Pro 14, atleti molto adatti al proprio tipo di gioco.

Utili alla causa calci piazzati sono stati gli innesti di Carlo Canna ed Edoardo Padovani. Il primo, mediano di apertura, è davvero molto efficace nella fase offensiva, risultando però spesso e volentieri anche preciso al piede, soprattutto in fase di realizzazione, più vicino ai pali. In chiave piazzati dalla distanza (sempre fondamentale mettere fieno in cascina con 3 punti, anche a circa 40 metri dai pali) l’estremo del Tolone può mettere in campo una discreta percentuale.

Una coppia di giovani giocatori alla quale va ad aggiungersi un esordiente/veterano. 27 anni, nativo di Dublino, sembra essere pronto per la propria occasione Ian McKinley. Una storia davvero interessante ed emozionante quella dell’italo-irlandese che nel 2010 si è infortunato ad un occhio, del quale si è dovuto privare. Nonostante tutto le qualità del giocatore della Benetton Treviso sono fuori dal normale e potrebbe conquistarsi addirittura la maglia numero 10 da titolare.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL RUGBY

Foto: Twitter FIR

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top