Rugby, Test Match: Francia-Nuova Zelanda 23-28. Gli All Blacks allungano nella ripresa, poi amministrano

IMG_4038.jpg

La Nuova Zelanda batte di nuovo, questa volta a Lione, la Francia, nel secondo test match internazionale di rugby per 23-28: la gara, equilibrata nel primo tempo, viene risolta nella prima metà della ripresa dagli All Blacks, che nel finale controllano nonostante l’inferiorità numerica.

Nel primo tempo partono bene gli ospiti, avanti con una meta di Squire all’11’ trasformata da Sopoaga, ma i transalpini reagiscono e trovano subito il pari grazie ad una meta di Lacroix trasformata da Trinh-Duc al quarto d’ora. La partita è vivace e gli All Blacks tornano avanti grazie alla meta di Duffie al 23′, trasformata da Sopoaga. La Francia reagisce ancora ed al 27′ Lacroix trova la seconda marcatura personale: stavolta Trinh-Duc non trasforma e si resta sul 12-14. Il numero 10 francese si fa perdonare al 35′ centrando i pali su calcio di punizione e mandando i suoi al riposo in vantaggio sul 15-14.

Nel secondo tempo la Nuova Zelanda spinge sull’acceleratore e chiude la contesa nel giro di 6 minuti: al 56′ va in meta Tuipulotu, mentre al 62′ schiaccia in mezzo ai pali Laumape. In entrambi i casi un infallibile Sopoaga trasforma e gli ospiti si ritrovano a metà ripresa sul 15-28. Al 67′, appena entrato, Plisson accorcia da piazzato portano i padroni di casa a -10, sul 18-28. A complicare le cose per gli All Blacks ci pensa il giallo rimediato da Goodhue al 69′: in superiorità numerica i francesi trovano la meta con Chavancy, ma Plisson non trasforma e così i transalpini sono costretti a trovare un’altra meta per agguantare almeno il pari. Nei minuti finali gli All Blacks ritornano in parità numerica e si difendono in maniera ordinata, portando a casa la vittoria.

TABELLINO
Francia-Nuova Zelanda 23-28
Marcatori: PT
11′ meta Squire trasformata da Sopoaga, 15′ meta Lacroix trasformata da Trinh-Duc, 23′ meta Duffie trasformata da Sopoaga, 27′ meta non trasformata Lacroix, 35′ piazzato Trinh-Duc. ST 56′ meta Tuipulotu trasformata da Sopoaga, 62′ meta Laumape trasformata da Sopoaga, 67′ piazzato Plisson, 73′ meta non trasformata Chavancy.
Francia:
 15 Scott Spedding, 14 Gabriel Lacroix, 13 Henry Chavancy, 12 Jonathan Danty, 11 Hugo Bonneval, 10 François Trinh-Duc, 9 Yann Lesgourgues, 8 Marco Tauleigne, 7 Sekou Macalou, 6 Wenceslas Lauret, 5 Yoann Maestri (c), 4 Romain Taofifenua, 3 Malik Hamadache, 2 Camille Chat, 1 Dany Priso. A disposizione: 16 Cristopher Tolofua, 17 Cedate Gomes Sa, 18 Lucas Pointud, 19 Julien Le Devedec, 20 Fabien Sanconnie, 21 Maxime Machenaud, 22 Jules Plisson, 23 Vincent Rattez.
Nuova Zelanda: 15 David Havili, 14 Matt Duffie, 13 Jack Goodhue, 12 Ngani Laumape, 11 Seta Tamanivalu, 10 Lima Sopoaga, 9 Tawera Kerr-Barlow, 8 Luke Whitelock (c), 7 Ardie Savea, 6 Liam Squire, 5 Dominic Bird, 4 Patrick Tuipulotu, 3 Jeffery Toomaga-Allen, 2 Nathan Harris, 1 Tim Perry. A disposizione: 16 Asafo Aumua, 17 Atu Moli, 18 Ofa Tu’ungafasi, 19 Scott Barrett, 20 Akira Ioane, 21 Dillon Hunt, 22 Mitch Drummond, 23 Richie Mo’unga.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lorenzo Di Cola

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL RUGBY

roberto.santangelo@oasport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top