Rugby, le prospettive dell’Italia nei Test Match di novembre: vincere per il blasone e per il ranking

Rugby-Italia-Di-Cola-Lorenzo02.jpg

Il trittico di Test Match che attende l’Italia della palla ovale ha diverse chiavi di lettura e diversi motivi che indicano come ogni vittoria possa essere fondamentale per il cammino di crescita della Nazionale Azzurra.

Motivazione principale sarà il ranking: la nostra selezione giocherà in casa tre incontri tutti contro Nazionali che la precedono in classifica, ma il fattore campo annullerà in parte questa differenza, costringendo gli Azzurri a giocare sapendo che ogni sconfitta costerebbe diversi punti in classifica.

Bisognerà però dare continuità ai buoni risultati ottenuti in campo internazionale finora da Benetton e Zebre nel Pro14, che danno in crescita il nostro movimento, nonostante il gap da colmare con le migliori squadre europee sia ancora ampio: discorso da approfondire nel 2018 in ottica Sei Nazioni.

Una Nazionale con diversi giovani, che devono fare esperienza, lavorerebbe certamente meglio con qualche scalpo di prestigio, come quello di Fiji, Argentina o Sudafrica. Inoltre gli Azzurri vorranno vendicare la sconfitta patita con un drop a giugno proprio contro i figiani a pochi minuti dal termine della contesa.

Sulla carta, del resto appare alla portata non solo la sfida con gli oceanici, ma anche l’incontro con i sudamericani, scesi nel ranking dopo le sonore sconfitte subite nel Rugby Championship: i Pumas non sembrano essere quella squadra così superiore agli Azzurri, come accaduto negli ultimi anni.

Il Sudafrica vorrà invece vendicare la prima storica sconfitta patita in Italia esattamente un anno fa a Firenze: gli Springboks cedettero 20-18 ed ora vorranno prendere le misure alla nostra formazione, anche in vista della sfida che attende le due squadre in Giappone tra due anni, nel Mondiale 2019.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lorenzo Di Cola

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL RUGBY

roberto.santangelo@oasport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top