Pagelle Aek Atene-Milan 0-0, Europa League 2017-2018: Montolivo e Bonucci i migliori dei rossoneri in una partita scialba. Delude Cutrone

Milan-Calcio-Twitter-Europa-League-e1501701347316.jpg

Il Milan non è andato aldilà dello 0-0 nella 4a giornata della fase a gironi dell’Europa League 2017-2018. Una partita scialba e senza particolari acuti, escluso un legno colpito da Montolivo nella ripresa. Un pareggio che tiene il Milan vicino alla qualificazione, primo nel gruppo D con 8 punti proprio davanti all’AEK Atene con 6. Diamo i voti ai protagonisti in campo:

MILAN (3-5-2)

Donnarumma 6: tenuto costantemente sotto pressione in avvio con i greci arrembanti. Bravo a rispondere al tiro di Araujo in avvio. Per il resto fa da spettatore non pagante. Non senza brividi, pur senza mai dover intervenire.

Musacchio 5: in difficoltà sin dai primi minuti, soffre la velocità degli attaccanti dell’AEK. Si becca il giallo nel primo tempo per l’ennesimo fallo su Araujo. I pericoli per la porta di Donnarumma arrivano tutti dal suo lato.

Bonucci 6,5: gli occhi sono tutti su di lui dopo le polemiche sulla squalifica in campionato. In fase di costruzione spesso è troppo lento ma in fase difensiva è perfetto. Gioca con personalità e non sbaglia un intervento.

Romagnoli 6: partita ordinata, senza troppe sbavature. Puntuale nelle chiusure e senza strafare in costruzione, appoggiando sempre al compagno vicino.

Borini 6: come sempre il più volenteroso. Corre a tutta fascia, sia in attacco ma anche ripiegando in fase difensiva. Non sempre però riesce ad andare al cross.

Montolivo 6,5: Montella gli chiede un lavoro non semplice, impegnandolo tanto in fase di interdizione e poco nella costruzione del gioco ma l’ex capitano risponde positivamente. Solo il palo, poi, gli nega un gol che meriterebbe.

Calhanoglu 5,5: è uno dei più attivi, complice la posizione dietro le due punte, ma anche uno dei più richiamati da Montella. Prova ad inventare ma è chiuso dalla ragnatela dei centrocampisti greci. Eccede troppo spesso nella ricerca della giocata, senza riuscirci.

Locatelli 5: partita da dimenticare per lui. Soffre tantissimo le incursioni dei rapidi centrocampisti dell’AEK. Si prende un cartellino giallo meritato, al 42′, al terzo brutto fallo del suo tremendo primo tempo. Dal 67′ Kessie 6: prova ad inserirsi come suo solito ma il Milan attacca poco. Svolge il suo compitino senza fare particolari danni

Rodriguez 5,5: un po’ in ombra nel primo tempo, complice il fatto che il Milan attacca poco dal suo lato. La situazione non migliora nella ripresa con il cambio di modulo.

André Silva 5,5: tenta spesso la combinazione con Calhanoglu ma senza esito. È comunque più attivo del suo compagno di reparto. Non riesce però mai ad arrivare alla conclusione. Dall’81’ Kalinic sv

Cutrone 5: inesistente per tutto il primo tempo, non interviene in nessuna azione. Paga il modulo che lo costringe spesso ad arretrare troppo la sua posizione ed infatti Montella lo sostituisce nell’intervallo per tornare allo schieramento solito. Dal 46′ Suso 5,5: partita piatta e senza acuti. Un ritmo molto basso che non lo favorisce. Riesce a pungere solo in un’occasione arrivando al tiro, ma di destro, rimpallato.

All. Montella 5: prosegue nel suo esperimento delle due punte ma anche oggi non ottiene il risultato sperato. Puntualmente nell’intervallo torna al modulo con il solo André Silva. La partita però non decolla ed il Milan non va aldilà dello 0-0

 

AEK ATENE (3-4-1-2): Arestis 6; Vranjes 6, Cosic 5,5, Bakakis 5,5; Galo 6, Johansson 5,5, Simoes 5,5, H. Lopes 6,5; Bakasetas 5 (dal 66′ Galanopulos 5,5); Araujo 6,5 (dal 79′ Giakoumakis sv), Lazaros 5,5 (dal 60′ Livaja 6,5)

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter Europa League

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top