MotoGP, Test Valencia 2017: Vinales torna a ruggire nella prima giornata davanti a Zarco ed a Marquez. Bene Valentino Rossi quarto, Dovizioso chiude settimo

VINALES-02259_@FOTOCATTAGNI.jpg

Con il Mondiale 2017 di MotoGP andato in archivio, la classe regina torna subito in scena per una due giorni di test a Valencia (Spagna), sede dell’ultimo round iridato, per provare le moto con aggiornamenti 2018 e raccogliere informazioni importanti per i tecnici.

Ebbene nella prima giornata iberica la Yamaha mostra dei chiari segnali di risveglio. Maverick Vinales è il più veloce con il crono di 1’30″189 effettuando diverse prove comparative ed impressionando sia sul giro secco che sulla durata. Un day-1 marchiato da Iwata con il francese Johann Zarco, per la prima volta in sella alla M1 2017, che ottiene la seconda miglior prestazione odierna a 200 millesimi da Vinales. In terza posizione Marc Marquez, il più veloce al mattino e comunque sempre molto rapido in tutte le condizioni, girando anche con una due ruote ibrida (laboraratorio). L’iberico si ferma a 3 decimi da Maverick.

Molto bene anche Valentino Rossi che, sopratutto girando con il telaio 2016, sembra aver trovato maggior confidenza sull’avantreno, avendo maggior agilità alla guida. Il “Dottore” accumula un ritardo di +0″330 dal teammate inanellando diversi giri sul passo dell’1’31”. C’è da dire che il 46 si è reso protagonista anche di una scivolata sulla Yamaha con il nuovo propulsore.

In quarta piazza sorprende Jack Miller in sella alla Ducati del Team Pramac. L’australiano, proveniente dalla Honda del Team Marc VDS, in grande feeling con la GP17 facendo segnare un 1’30″635 di pregevolissima fattura. “Aussie” che pare essere subito entrato in simbiosi con la creatura di Borgo Panigale. Alle spalle poi di Jack l’Aprilia di Aleix Espargaro (1’30″756) a precedere la coppia di Rosse formata da Andrea Dovizioso (1’30″850) e Jorge Lorenzo (1’31″059). Ducatisti afflitti sempre da problemi di percorrenza su una pista che non perdona queste criticità tecniche.

A completare la top10 la Ktm di Pol Espargaro (1’31″166) e la LCR Honda di Cal Crutchlow (1’31″259) davanti ad un non brillantissimo Daniel Pedrosa (1’31″328). Guardandola in chiave italiana, da registrare il 16° tempo per Danilo Petrucci (Ducati Pramac) ed il 18° per l’esordiente in top class Franco Morbidelli (1’32″762) che in sella alla Honda (Team Marc VDS) ha iniziato a prendere le misure con calma alla sua nuova “belva” accumulando tantissimi giri. Da segnalare che non sono scesi in pista per problemi fisici, dovuti ad un’intossicazione alimentare, i due piloti della Suzuki Andrea Iannone ed Alex Rins.

 

ORDINE DEI TEMPI PRIMA GIORNATA DEI TEST A VALENCIA (TOP10)

POS # RIDER GAP
1
25
M. VIÑALES
1:30.189
2
5
J. ZARCO
+0.200
3
93
M. MARQUEZ
+0.312
4
46
V. ROSSI
+0.330
5
43
J. MILLER
+0.446
6
41
A. ESPARGARO
+0.567
7
4
A. DOVIZIOSO
+0.661
8
99
J. LORENZO
+0.870
9
44
P. ESPARGARO
+0.977
10
35
C. CRUTCHLOW
+1.070

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top