MotoGP, GP Valencia 2017 – Marc Marquez: “Non penserò al 12° posto, non è il mio modo di correre. Darò il massimo!”

MARQUEZ-F_@FOTOCATTAGNI.jpg

Marc Marquez ha parlato nella consueta conferenza stampa di apertura del GP di Valencia. È la resa dei conti, l’ultimo weekend dell’anno, quello che deciderà il campione del Mondo MotoGP 2017. Lo spagnolo parte da favorito.È stata una stagione dura ma ad ogni modo una gara deciderà tutto. Cercherò di approcciare il weekend come sempre, dando il 100% in ogni prova. Si sente che sarà una gara speciale. Cercherò di divertirmi, godermi la gara su un circuito che mi piace. Dovrò mantenere la stessa mentalità di sempre perché tutto può accadere. Il primo obiettivo sarà terminare la gara“.

Il vantaggio di Marquez è cospicuo, ben 21 punti. È una situazione insidiosa. Io ho cercato di riposarmi e non pensarci ma tutti quelli che incontravo mi dicevano che è fatta. Non è così. Certamente preferisco essere nella mia situazione rispetto a Dovi ma comunque è necessaria una certa energia. Non è la prima volta che mi trovo a lottare per il campionato a Valencia (2010 e 2013, ndr) e l’ho sempre gestita bene. Spero che il meteo sarà stabile, sarà importante. Io darò il 100%, vedrò come starà Dovi e cercherò di ottenere il miglior risultato possibile per me“. Niente gara in controllo quindi. “Non è il mio modo di correre ma ho dovuto farlo a Sepang. Qui vedrò dopo il warm-up a che livello sarà io, a che livello saranno Dovi e tutti gli altri. Non correrò pensando al 12° posto ma darò il massimo e mi godrò la gara“. Voto alla stagione? Lo dirò dopo la gara. Per la prima parte mi do un 6, per la seconda 9. Ma tutto dipenderà dal risultato di domenica: potrò finire con un 10 oppure con un 5…“. 

Domanda scomoda per Marquez, riguardo alla sua eventuale celebrazione in caso di vittoria del titolo. Nel 2013 sventolò la bandiera della Spagna, poi quella del Fan Club. Il momento politico è abbastanza controverso, ma Marc se l’è cavata con una risposta diplomatica. “Se vincerò domenica ci penserò. Alla fine la bandiera che rappresenta me e i miei tifosi è quella con il 93“. 

Infine una curiosità. Hai messo un record in particolare nel mirino? “No, perché tutti i record che ho battuto non sapevo nemmeno che esistessero e non sapevo chi li detenesse. Io voglio solo godermi ogni anno, lottare per il campionato e mantenere questa mentalità“.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top