Judo: operazione riuscita per Matteo Marconcini, un mese di stop

Judo-Alexander-Wieczerzak-Matteo-Marconcini.jpg

Lunedì sera, Matteo Marconcini ha subito l’intervento di ricostruzione del malleolo destro: il judoka aretino, vicecampione mondiale della categoria 81 kg, si era infatti fratturato l’osso della caviglia in occasione di uno sfortunato incidente stradale, colpito da un’automobile mentre conduceva uno scooter per le strade della capitale. L’intervento, durato diverse ore, ha avuto esito positivo, ma ora l’atleta dovrà osservare un periodo di riposo abbastanza lungo. “La frattura riscontrata – ha detto Luigi Guido, responsabile del Centro Sportivo Carabinieri, citato dal sito federale – è pluriframmentaria del malleolo tibiale destro. L’intervento si è rivelato un po’ più complesso del previsto, proprio perché i frammenti erano veramente tanti e non è stato possibile usare una vite, ma è stato ricostruito il malleolo con fili interni e cerchiaggio, che poi andrà tolto. È andato tutto bene, ora Matteo deve stare trenta giorni senza appoggiare il piede a terra, poi lentamente inizierà a rimodulare il carico. I tempi di recupero dunque, si allungano un po’ rispetto la precedente previsione”. Possiamo dunque affermare che il toscano tornerà sul tatami di gara nel 2018.

giulio.chinappi@oasport.it





Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top