Gigi Buffon in lacrime: “Abbiamo fallito. C’è futuro per il calcio italiano. Io lascio, dobbiamo rialzarci: una Nazionale di ragazzi in gamba”

Gianluigi-Buffon-juventus-Calcio-Twitter-Champions-League-e1506448061209.jpg

Gigi Buffon si è ufficialmente ritirato dalla Nazionale e lo ha fatto nel modo peggiore, in lacrime ai microfoni della Rai dopo la mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali 2018. Il nostro portierone lascia l’azzurro e ha provato a commentare la disfatta.

“Dispiace per il movimento, perché abbiamo fallito qualcosa che anche a livello sociale poteva essere importante. Questo è l’unico rammarico che ho, non certo quello di finire qui la mia carriera, il tempo passa. Dispiace che l’ultima partita ufficiale sia coincisa con una non qualificazione ai Mondiali. Non abbiamo sottovalutato niente, chi gioca queste partite sa cosa vuol dire, quanto sia difficile trovare un gol a livello psicologico e tecnico. Non siamo riusciti a esprimere il meglio. Ci è mancata l’energia e la lucidità per fare gol, alla fine loro hanno fatto una gara come quello dell’andata, è stato uno spareggio che si è deciso per degli episodi.

Sicuramente c’è futuro per il calcio italiano, perché abbiamo orgoglio, abbiamo forza, siamo caparbi. Dopo delle brutte cadute troviamo modo di rialzarci. Lascio una Nazionale di ragazzi in gamba che faranno parlare di loro. Donnarumma e Perin non mi faranno rimpiangere. Vorrei dare un grande abbraccio a tutti a chi mi ha sostenuto sempre: al mio Chiello, al mio Barza, al mio Leo con cui abbiamo condiviso dieci anni. Spero che i giovani traggano esempio. Lo sport insegna a perdere e a vincere in gruppo, a condividere gioie e dolori, a dividersi meriti e demeriti. Il mister ha le colpe che abbiamo noi”.

 

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top