F1: Sauber con power unit Alfa Romeo e Charles Leclerc al volante nel Mondiale 2018. Antonio Giovinazzi alla finestra

profilo-twitter-Sauber.jpg

I posti per il Mondiale F1 2018 sono ormai quasi tutti assegnati. In attesa di aver conferma circa l’ingaggio della Williams del polacco Robert Kubica, a tenere banco è il Team Sauber e la composizione del roster dei piloti.

In questo momento sembrerebbe che il campione del mondo di F2, il monegasco Charles Leclerc (pilota di casa Ferrari), pur non essendo stato ancora annunciato dalla scuderia svizzera, sia quasi certo di essere sul sedile della vettura rossocrociata nel prossimo GP d’Australia. Un affare avallato dal presidente di Maranello Sergio Marchionne che, intenzionato a trasformare la Sauber in una sorta di Team Ferrari 2, potrebbe riportare in auge anche il marchio Alfa Romeo.

Allo stato attuale delle cose il logo della casa del Biscione è presente sulle fiancate delle due Ferrari, per ragioni di marketing e promozionali. Si potrebbe però prefigurare un contesto diverso: una fornitura della power unit Ferrari con marchio “Alfa Romeo”, cosa già capitata con la p.u. Renault della Red Bull e denominata Tag Heuer. Resta ora da verificare come si svilupperà la trattativa per il secondo pilota. Lo svedese Marcus Ericsson, grazie ad un supporto economico sostanziale, sembrerebbe avere carte migliori di Antonio Giovinazzi (terzo pilota della Ferrari) in quanto la sola fornitura dei propulsori non basterebbe al Cavallino Rampante per assicurarsi entrambi i sedili con i propri “driver”. Al termine del GP di Abu Dhabi, ultimo round iridato 2017, ne sapremo sicuramente di più.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLA FORMULA UNO 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twtter Sauber

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top