Equitazione, World Cup Jumping 2017-2018: Simon Delestre profeta in patria a Lione! Piergiorgio Bucci è settimo, più indietro Gaudiano e Zorzi

Piergiorgio-Bucci-Equitazione-Foto-Grassia-FISE.jpg

Prosegue il momento d’oro di Simon Delestre. Il francese ha trionfato nel Gran Premio di Lione, quarta tappa del girone Europa Occidentale della Longines FEI World Cup 2017-2018 di Salto Ostacoli, mandando in visibilio il pubblico di casa con un doppio netto in sella a Hermes Ryan e fermando il cronometro sul tempo di 37″72 nel barrage. Delestre si conferma l’atleta più in forma del momento e soltanto lo svedese Henrik von Eckermann gli ha tenuto testa con un barrage concluso in 38″35 in sella a Mary Lou, che gli è valso il secondo posto in classifica.

Lo svizzero Steve Guerdat ha completato il podio con Bianca, chiudendo la seconda prova in 39″05 e lasciandosi alle spalle il belga Pieter Devos con Calire Z (39″28), a cui il podio è sfuggito per soli 23 centesimi. Alle loro spalle si è piazzato l’irlandese Mark McAuley, quinto con Miebello in 40″00 netti, appena un centesimo meglio del britannico Michael Whitaker in sella a Calisto Blue.

Ottima la prova dell’italiano Piergiorgio Bucci, settimo con due netti e il tempo di 45″20 nel barrage in sella a Driandria, una prestazione confortante per l’azzurro, tornato su livelli importanti dopo un periodo non eccelso. Emanuele Gaudiano, invece, ha commesso un errore nel percorso base ed è stato costretto ad accontentarsi del 17° posto con 4 penalità in sella a Caspar, mentre Alberto Zorzi con Danique ha rimediato 8 penalità e ha chiuso al 25° posto.





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Grassia/FISE

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top