Coppa Davis 2017, seconda giornata (sabato 25 novembre): Francia-Belgio 1-1, il doppio decisivo?



Sul veloce indoor dello Stade Pierre Mauroy di Lille, la padrona di casa Francia ed il Belgio sono sull’1-1 al termine della prima giornata di incontri della finale di Coppa Davis 2017. Pronostici rispettati dunque con David Goffin (n.7 ATP) che ha dominato la scena contro Lucas Pouille (n.18 ATP)7-5 6-3 6-1 e Jo-Wilfried Tsonga (n.15 ATP) che ha replicato la medesima prestazione contro il malcapitato Steve Darcis (n.76 ATP), sconfitto 6-3 6-2 6-1.

Score di parità e quest’oggi il doppio potrebbe essere decisivo? Se lo chiedono in tanti e, sulla carta, i francesi sembrano avere dei vantaggi rispetto ai belgi. Nonostante l’assenza di Nicola Mahut, che con Pierre-Hugues Herbert costituisce una delle coppie più forti e collaudate del circuito ATP (vincitrice quest’anno di tre titoli), la compagine guidata da Yannick Noah può contare su un roster di tennisti di alto profilo. Guardando agli schieramenti proposti in sede di sorteggio infatti spetterebbe a Richard Gasquet (n.31 ATP) affiancare Herbert e vedersela contro il duo Bemelmans (n.118 ATP)/De Loore (n.276 ATP). Una coppia inedita che però, almeno per quanto dichiarato da Noah: Non sarà un problema l’eventuale mancanza di affiatamento della nostra coppia, ricordo da giocatore un doppio vinto in Davis con un compagno del tutto inedito”.

Loading...
Loading...

Tuttavia i transalpini, pur spinti dal tifo caloroso di Lille, non potranno sottovalutare i loro avversari in quanto il doppio belga è collaudato con De Loore (uno specialista), tornato a disposizione dopo alcuni problemi fisici, pronto a dare il proprio contributo alla causa. Il capitano Van Herck sa perfettamente che in questo match vale molto perchè, con un Goffin nelle condizioni messe in mostra ieri, vincere il match odierno darebbe modo al finalista delle ATP Finals di giocarsi tutte le proprie carte nella partita tra n.1 con Tsonga. Ci potrebbe anche essere però una mossa a sorpresa: la scelta proprio del 32enne di Le Mans anche quest’oggi.

La forma esibita nel match vinto contro Darcis è invidiabile e spesso Jo si è dimostrato autentico uomo “Davis” con il suo bilancio di 21 vittorie e 7 sconfitte a dimostrarlo. Pertanto il ricorso al giocatore più rappresentativo è una mossa a cui Noah avrà pensato per sfruttare lo stato emotivo favorevole di Tsonga e trascinare la squadra. Lo scopriremo tra qualche ora (inizio incontro ore 14.00, diretta televisiva su Supertennis) in un confronto tirato e ricco di emozioni.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Davis Cup

Loading...

Lascia un commento

scroll to top