Calcio femminile, le migliori italiane della quarta giornata di Serie A: Girelli implacabile, Bonetti lampi di classe e Glionna una promessa già realtà

profil-twitter-Uefa.jpg

Il quarto turno del campionato di calcio femminile di Serie A 2017-2018 è andato in archivio. E’ tempo dunque di valutazione circa il darsi agonistico in campo del sabato calcistico in rosa, andando a premiare le migliori italiane.

CRISTIANA GIRELLI (BRESCIA): La doppietta firmata nel 4-2 del “Gino Bozzi” di Firenze è stata decisiva per il conseguimento del successo per le Leonesse contro la Fiorentina in trasferta. Una vittoria che ha consentito alla formazione di Gianpietro Piovani di essere a punteggio pieno dopo 4 giornata con la Girelli protagonista non soltanto sul piano realizzativo ma anche per l’apporto dato alla squadra nei momenti topici del confronto. 5 reti in 4 giornate sono un bottino di tutto rispetto soprattutto per il peso rilevante che hanno avuto.

TATIANA BONETTI (FIORENTINA): E’ lei l’anima delle viola nel big match contro il Brescia. Due gol di cui uno semplicemente straordinario: porta a spasso mezza difesa biancoblu e poi con un sinistro a giro in stile “Leo Messi” strappa gli applausi di tutti, tifosi delle Rondinelle compresi. Poi l’altra marcatura è da rapace d’area, tramutando in rete un bell’assist di Ilaria Mauro. La sua prestazione non è stata sufficiente per evitare la sconfitta ma è sicuramente tra le migliori del 4° turno

BENEDETTA GLIONNA (JUVENTUS): 18 anni e non sentirli questa ragazza del ’99. Un modo di giocare da veterana, convinta dei propri mezzi e sempre pericolosa. E’ lei la giocatrice che crea i maggiori pericoli alla porta del Verona in un match difficile ed è sempre lei a mettere lo zampino nella marcatura decisiva della finlandese Sanni Franssi. Una promessa che è già realtà.

AURORA GALLI (JUVENTUS): Sempre più faro del centrocampo bianconero, disegna calcio e sa farsi valere in fase di interdizione. Una giocatrice completa in mediana che, avendo Andrea Pirlo nel cuore, cerca a proprio modo di ripercorrerne le orme a suo modo. Un punto di forza chiaro per le bianconere e la Nazionale di Milena Bertolini.

LAURA GIULIANI (JUVENTUS): Il rigore parato su Kongouli è forse l’episodio determinante della partita di Vinovo. L’estremo difensore risponde presente e dà sicurezza al reparto arretrato della Vecchia Signora.

EMMA ERRICO (RAVENNA WOMEN): Le due marcature firmate nell’incontro del “Massimo Soprani” contro il Sassuolo sono valse l primo successo stagionale alle ravennati. La n.22 è stata l’indubbia protagonista del confronto e la nomination è pienamente meritata senza se e senza ma.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA DELLA QUARTA GIORNATA

 





 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Uefa

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top