Basket, i migliori italiani della 7a giornata di Serie A: Brescia in testa con il “Made in Italy”, Della Valle trascina e sblocca Reggio Emilia

basket-luca-vitali-brescia-credit-ciamillo-1.jpg

Scopriamo quali sono stati i migliori italiani della settima giornata della Serie A

Luca Vitali, Michele Vitali, Brian Sacchetti: a Brescia stanno vivendo un sogno ad occhi aperti e tutta la Germani spera che nessuno provi a risvegliarla. Un inizio capolavoro, sette vittorie in altrettante giornate, testa della classifica in solitaria e un’altra prestazione da grande squadra, riuscendo a sbancare il campo della Virtus Bologna. Grande merito va dato a coach Andrea Diana, ma la cosa più bella ed importante per la nostra pallacanestro che questo di Brescia è anche un progetto “Made in Italy”, perché c’è il timbro di alcuni azzurri su questo piccolo miracolo. Luca Vitali e Brian Sacchetti sono l’anima, l’esperienza, tutto quello che serve ad una squadra quando il pallone comincia a scottare, proprio come ieri sera a due secondi dal termine quando Luca, alla sua 350esima partita in Serie A, trovava la magia della vittoria. Poi c’è Michele Vitali, che sta vivendo la stagione della consacrazione e che forse avrebbe meritato anche una chiamata in nazionale. Contro Bologna 14 punti ed un’intesa fenomenale con il fratello. Non si sa dove arriverà Brescia alla fine dell’anno, ma questo capolavoro è già nelle cose migliori della stagione.

Amedeo Della Valle: sembrava una maledizione, una vittoria che non voleva mai arrivare ed invece, dopo sei sconfitte consecutive, la Grisssin Bon Reggio Emilia riesce finalmente a sbloccare lo zero in classifica e a trovare i primi punti del suo campionato. Pistoia demolita, un +48 impressionante e che sa proprio di liberazione per la squadra di coach Menetti. Il solito grande protagonista è stato Amedeo Della Valle, che ha messo a referto 18 punti ed è stato il top scorer della partita. Altra ottima prova della guardia azzurra, che si conferma tra i migliori italiani di questa prima parte di stagione.

Lorenzo D’Ercole: vittoria sofferta e arrivata nel finale per la Sidigas Avellino contro una combattiva Openjobmetis Varese. Due punti importanti per gli irpini che rimangono incollati al primo gruppo della classifica. In un match dove comunque si è segnato poco (65-61) sono decisivi anche i 10 punti di Lorenzo D’Ercole, che scende sul parquet per 17 minuti ed offre un contributo fondamentale alla causa avellinese.

Christian Burns: Cantù è travolta dai problemi societari e la situazione extra campo non è sicuramente positiva, ma in campo la Red October sta mostrando ottime cose e ha sfiorato il successo contro la Reyer Venezia, cedendo solamente al supplementare contro i Campioni d’Italia in carica. Altra prestazione molto convincente per il lungo nel giro della nazionale, che chiude ancora in doppia doppia con 13 punti e 10 rimbalzi. Sicuramente un segnale incoraggiante per l’Italia, che avrà bisogno dell’energia di Burns contro Romania e Croazia.





CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top