Volley femminile, Serie A1 2017-2018 – Paola Egonu, botta e risposta. Opposto fenomenale, inizia da urlo, che sassate a Novara

Egonu-volley-Mondiali.jpg

Paola Egonu è indubbiamente la grande conferma dell’avvio della Serie A1 2017-2018 di volley femminile. Erano tanti i punti interrogativi sul fenomenale opposto, estremamente sbalorditiva in Nazionale ma che non aveva ancora indossato la casacca di un vero club (la squadra federale aveva altre esigenze e pretese). La 18enne si sta confermando come il talento assoluto della pallavolo italiana, una giocatrice assolutamente fenomenale che è in grado di cambiare le sorti di un campionato, di indirizzare le partite, di ribaltare un incontro.

Nelle prime due uscite la Egonu ha già realizzato la bellezza di 55 punti in 8 set: sta viaggiando a una media vertiginosa con percentuali sempre oltre al 50%. Saranno soltanto due uscite ma gli indizi che arrivano sono estremamente confortanti e Novara ringrazia: contro Busto Arsizio ha messo a segno 30 punti risultando decisiva nel tie-break dopo che le Farfalle avevano rimontato dallo 0-2, poi contro Pesaro ha avuto vita facile (25).

Sta semplicemente viaggiando a mille, si è integrata alla perfezione nella rosa delle Campionesse d’Italia, sta imparando tanto da compagne più esperte e navigate in certi contesti, dimostra che può crescere ancora a dismisura e che può davvero diventare la stella indiscussa dell’Italia e di tutto il movimento nei prossimi anni. La Egonu sembra non sentire la pressione, ottimo indizio per una giocatrice che dovrà abituarsi a giocare a certi livelli: vedremo come si comporterà in Champions League e come reagirà agli incontri di cartello in Serie A, come supererà i movimenti di difficoltà (che per forza ci saranno) ma intanto l’impatto in una realtà sconosciuta è stato dirompente.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top