Pattinaggio di figura, l’avvio promettente di Marchei-Hotarek e Guignard-Fabbri

Marchei-Hotarek-2-Pier-Colombo.jpg

Arrivano certamente segnali positivi dalle due coppie azzurre Valentina Marchei-Ondrej Hotarek (aristico) e Charlène Guignard-Marco Fabbri (danza) partecipanti alla prima tappa di Grand Prix, svoltosi a Mosca lo scorso weekend.

La coppia di artistico allenata da Franca Bianconi e Rossana Murante ha eseguito un bellissimo short program, molto energico, sulle note di “Tu vuo fa l’americano (remix)” di Renato Carosone; Nonostante una lieve incertezza sull’atterraggio del triplo twist, un buon triplo Lutz lanciato e un ottimo sollevamento e una performance energica e frizzante, consentono agli azzurri di chiudere con un punteggio di 36.13 per il tecnico e 32.13 per le components, quest’ultime destinate a salire una volta acquisita la forma fisica perfetta e assorbito al 100% il programma. La caduta di Valentina nel triplo toeloop in parallelo, durante il programma lungo pattinato sulle musiche di “Amarcord” composte da Nino Rota, compromette purtroppo il terzo posto finale, chiudendo in quarta posizione con un totale di 193.63. Il free program, molto solido, eseguito con dei sollevamenti importanti e dei buoni salti lanciati (triplo loop e triplo Lutz), lascia ben sperare in vista delle competizioni internazionali più importanti, in particolar modo i Campionati Europei di Mosca.

Per quanto riguarda la danza, prosegue la crescita stagione dopo stagione di Guignard-Fabbri che chiudono la tappa de Grand Prix con un totale di 171.37 con una short dance competitiva e una elegantissimo programma libero pattinato sulle musiche dei Muse, in un crescendo musicale viene davvero ben evidenziato sul ghiaccio dai pattinatori allenati da Barbara Fusar Poli, anche loro pronti a giocarsi qualcosa di importante soprattutto in chiave europea, con davvero ottime possibilità per gli anni futuri.





A cura di Fabrizio Testa

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top