Tiro a volo, Mondiali 2017: GABRIELE ROSSETTI CAMPIONE DEL MONDO! Successo epico, nuovo trionfo dopo Rio 2016


Gabriele Rossetti fa la storia. Dopo aver vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016, il tiratore fiorentino, classe ’95, ha trionfato nello skeet maschile ai Mondiali di tiro a volo 2017, in corso di svolgimento a Mosca (Russia). Con il punteggio di 54/60, Rossetti ha superato di due piattelli il tedesco Vincent Haaga, con il cipriota Georgios Achilleos a completare il podio (42).

Nella prima serie da 20 piattelli comanda lo svedese Stefan Nilsson, capace di colpirne 18 e mancando i numeri 15 e 16, sbagliati consecutivamente. Subito dietro troviamo il nostro Rossetti, che pasticcia negli ultimi 4 (solo 2 colpiti) e deve accontentarsi di chiudere con un parziale di 17/20. Esce subito dai giochi uno dei due russi in gara, Nikolay Teplyy, che commette ben 9 errori per un modesto 11/20.

Nei successivi 10 piattelli si palesa un calo del tiratore scandinavo, che commette ben 3 errori e deve cedere la leadership al toscano, quasi perfetto con 9/10 nel medesimo frangente, per un totale di 26 piattelli colpiti. Si appaiano al nostro portacolori anche il cipriota Achilleos ed il tedesco Haaga, con il primo autore di una impressionante serie da 13 piattelli consecutivi colpiti, vero segreto della sua rimonta nella graduatoria.

Tuttavia, l’atleta isolano commette un errore nei successivi quattro ed è costretto a cedere la vetta della classifica, lasciando appaiati al comando Rossetti ed il tiratore teutonico, perfetti con 4/4 al pari dello svedese Nilsson. Lascia la finale anche l’altro russo Alexander Zemlin che raccoglie un complessivo 25/30.

Continua il testa a testa tra l’azzurro ed Haaga, impeccabili nei successivi 10 piattelli e capaci di mantenere la parità a quota 36, a differenza di Achilleos e Nilsson che commettono due errori. Al 44esimo piattello della sua gara, il tedesco commette un errore che rompe l’equilibrio fin li formatosi, con il cipriota che fa altrettanto restando, di conseguenza, a debita distanza dal più immediato rivale (-2 piattelli). Da sottolineare come, in tale frangente, si fermi definitivamente la corsa di Nilsson, che non va oltre un punteggio complessivo di 33/40.

Un nuovo errore di Haaga, nei successivi 6 piattelli, permette a Rossetti (perfetto) di allungare di un ulteriore piattello, portandosi a +2. Nel frattempo viene certificata la medaglia di bronzo di Achilleos, che termina a 42 piattelli colpiti su 50, lasciando i suddetti rivali a giocarsi il titolo.

Nonostante due errori negli ultimi 6 piattelli, è Rossetti a trionfare, andandosi a prendere il titolo iridato dopo aver conquistato quello olimpico un anno fa. Nulla da fare per Haaga, che non approfitta della porta aperta lasciata dall’avversario mancando anche lui due piattelli e restando a distanza.

CLASSIFICA SKEET MASCHILE MONDIALI TIRO A VOLO 2017:

1° Rossetti (Italia) 54
2° Haaga (Germania) 52
3° Achilleos (Cipro) 42
4° Nilsson (Svezia) 33
5° Zemlin (Russia) 25
6° Teplyy (Russia) 11




Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

davide.brufani@oasport.it

Foto: FITAV

Lascia un commento

scroll to top