Rugby, Pro14 2017-2018: Cheetahs-Zebre 54-39. Spettacolo e tante mete, ma gli azzurri restano ancora a secco di vittorie

Le Zebre devono accontentarsi del punto di bonus offensivo nella gara giocata nella tana Cheetahs nella terza giornata del Pro14: i sudafricani si impongono 54-39 al termine di una sfida che ha visto ben 13 mete realizzate, 8 dai padroni di casa e 5 dagli ospiti.

Nel primo tempo Zebre subito avanti con due piazzati di Canna e la meta, non trasformata, di Biagi, per lo 0-11 dopo appena 16′. Al 19′ Mapimpi accorcia con la meta del 5-11 e poi i padroni di casa dilagano, anche grazie al giallo rimediato da Sisi: nei 10′ di superiorità numerica vanno in meta Small-Smith e Obi, con Stapelberg che in entrambi i casi centra i pali per il 19-11. Prima del riposo meta Zebre con Meyer: Canna trasforma portando le Zebre a -1 sul 18-19.

Nel secondo tempo i sudafricani partono forte andando in meta ancora con Mapimpi, poi Biagi si becca un cartellino giallo e i padroni di casa ne approfittano subito con due mete griffate van Jaarsveld, inframmezzate dalla marcatura di Bellini. Ripristinata la parità numerica ospiti ancora in meta con Afamasaga, che riporta le Zebre a -8 e, soprattutto, consegna alla franchigia italiana il punto di bonus offensivo. L’operazione aggancio però non si concretizza: Meyer e poi Petersen riportano i sudafricani a distanza di sicurezza. La meta finale di Bisegni è solo per le statistiche: finisce 54-39.

TABELLINO
Cheetahs-Zebre 54-39
Marcatori Cheetahs – Mete: 19′,45′ Makazole Mapimpi, 27′ William Small-Smith, 31′ Luther Obi, 50′,59′ Torsten van Jaarsveld, 66′ Tian Meyer, 73′ Sergeal Petersen. Trasformazioni: 29′,33′,46′,52′,60′,67′,74′ Ernst Stapelberg.
Marcatori Zebre – Mete: 16′ George Biagi, 36′ Johan Meyer, 56′ Mattia Bellini, 64′ Faialaga Afamasaga, 78′ Giulio Bisegni. Trasformazioni: 37′ Carlo Canna, 57′,65′ Marcello Violi, 79′ Guglielmo Palazzani. Piazzati: 3′,9′ Carlo Canna.
Cheetahs: 15 Sergeal Petersen, 14 Luther Obi, 13 Francois Venter (c), 12 William Small-Smith, 11 Makazole Mapimpi, 10 Ernst Stapelberg, 9 Shaun Venter, 8 Junior Pokomela, 7 Henco Venter, 6 Paul Schoeman, 5 Reniel Hugo, 4 Justin Basson, 3 Tom Botha, 2 Torsten van Jaarsveld, 1 Ox Nche. A disp.: 16 Jacques du Toit, 17 Charles Marais, 18 Johan Coetzee, 19 Rynier Bernardo, 20 Chris Dry, 21 Tian Meyer, 22 Nico Lee, 23 Cecil Afrika.
Zebre: 15 Ciaran Gaffney, 14 Giulio Bisegni, 13 Mattia Bellini, 12 Tommaso Castello (c), 11 Gabriele Di Giulio, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Giovanni Licata, 6 Johan Meyer, 5 George Biagi, 4 David Sisi, 3 Dario Chistolini, 2 Oliviero Fabiani, 1 Andrea Lovotti. A disp.: 16 Sami Panico, 17 Andrea De Marchi, 18 Roberto Tenga, 19 Leonard Krumov, 20 Derick Minnie, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Serafin Bordoli, 23 Faialaga Afamasaga.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter Zebre Rugby

roberto.santangelo@oasport.it

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Pro14 2017-2018 Rugby

ultimo aggiornamento: 16-09-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Beach soccer, EuroLeague Terracina 2017: Italia ko con la Russia. Azzurri in finale per il bronzo con la Spagna

F1, GP Singapore 2017: le possibili strategie in vista della gara. Ferrari e Mercedes una sola sosta?