Pattinaggio artistico, Lombardia Trophy 2017: tutte le punte azzurre in gara, c’è Carolina Kostner!

Pattinaggio-Carolina-Kostner-ISU.jpg

Partirà domani all’Ice Lab di Bergamo il Lombardia Trophy 2017, tappa delle Challenger Isu ed evento cui parteciperanno molte stelle italiane e internazionali. In campo nazionale prima fra tutte Carolina Kostner, la punta di diamante del movimento italiano di pattinaggio artistico, tornata alle gare l’anno scorso e pronta, dopo un periodo di duri allenamenti, a presentare i suoi nuovi programmi.

Per il corto ha scelto il brano “Ne me quitte pas”, scritto da Jacques Brel nell’interpretazione di Celine Dion, per il libero il “Preludio al pomeriggio di un fauno”, poema sinfonico di Claude Debussy, utilizzato già nel 2010-11. In previsione dei prossimi mesi, dove ci saranno Europei, Mondiali (a Milano) e Olimpiadi, testare il lavoro fatto davanti a un pubblico potrebbe essere molto interessante per fare gli ultimi accorgimenti e rendersi contro del riscontro della giuria. La Kostner, felice di poter essere tornata sul suo amato ghiaccio, porterà un programma competitivo a livello internazionale per giocarsi al meglio le sue carte il prossimo anno che, come ha ribadito lei stessa, non è detto che sia l’ultimo. Sempre tra le donne ci sarà anche una giovane pattinatrice italiana, Micol Cristini, 20 anni. In carriera ha partecipato ai Campionati Europei 2015 a Stoccolma, dopo aver conquistato il pass a seguito del posto lasciato vacante proprio da Carolina per la squalifica a causa della vicenda doping e qui giocherà in casa essendo nata proprio a Bergamo. Non ci sarà invece Roberta Rodeghiero per infortunio.

Tra le coppie testeranno il loro stato di forma anche Valentina Marchei e Ondrej Hotarek, dopo una stagione di cui possono considerarsi più che soddisfatti, grazie al 6° posto agli Europei e il 9° ai Mondiali, con tanto di record italiano e che a questo punto cercheranno di migliorarsi ulteriormente. Sarà presente a quest’evento anche l’altra coppia che l’Italia avrà la possibilità di portare a Pyeongchang 2018, quella composta da Nicole Della Monica e Matteo Guarise. Reduci da una stagione più complicata (13° posto mondiale e 8° europeo), sono i campioni nazionali e vorranno fare bella figura prima delle due tappe di Grand Prix cui prenderanno parte, Cup of China e Internationaux de France. Vedremo anche la terza coppia italiana, quella formata da Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini, dopo l’11° posto agli Europei.

Nella danza grandi assenti saranno Anna Cappellini e Luca Lanotte, splendida coppia quest’anno seconda agli Europei e sesta ai Mondiali, a causa di un piccolo infortunio in allenamento. Per rivederli dovremo attendere il NHK Trophy dal 10 al 12 novembre. Ci saranno invece Charlène Guignard e Marco Fabbri dopo il 6° posto europeo e 11° mondiale e Jasmine Tessari con Francesco Fioretti, milanesi, allenati da Barbara Fusar Poli e Stefano Caruso, 22esimi quest’anno agli Europei.

In ambito maschile parteciperanno al Lombardia Trophy Ivan Righini, Matteo Rizzo e Maurizio Zandron. L’Italia non ha ancora ottenuto alcun pass per le Olimpiadi in questo settore. Righini è arrivato 12° agli Europei e non ha partecipato ai Mondiali, sostituito da Rizzo, solo 30°. Zandron, invece, bolzanino di 24 anni, è stato 19° agli Europei.

Tutti sfrutteranno questo test per presentarsi poi al meglio nelle prossime manifestazioni della stagione, a partire dal Grand Prix (la prima tappa sarà dal 20 al 22 ottobre a Mosca).

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU

Lascia un commento

Top