F1, GP Singapore 2017 – Sebastian Vettel, ora il Mondiale è un’utopia? 28 punti da recuperare a Hamilton…

VETTEL-2468_@FOTOCATTAGNI.jpg

Doveva essere il GP della rivalsa rossa e del dominio del Cavallino Rampante quello di Marina Bay (Singapore), 14° round del Mondiale 2017 di F1 ed invece….Un vero e proprio disastro con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen fuori alla prima curva, un po’ come accaduto nel GP del Belgio 2016 con la partecipazione della Red Bull di Max Verstappen.

Stavolta però la posta in palio era ben più alta. Seb, in piena corsa per il campionato doveva rispondere alla doppietta di Lewis Hamilton a Spa e Monza e con la pole conquistata i presupposti per un successo c’erano tutti. Lo scatto però al via, in un contesto stranamente piovoso, non è stato dei migliori e poi quella chiusura così rischiosa su un pilota come Verstappen è stato un azzardo. Un eccesso che il tedesco non poteva permettersi perchè c’era una gara intera davanti con un Hamilton che, nei fatti, sarebbe stato dietro.

L’esito è stato diverso come anche i sassi sanno: Maranello piangente e Frecce d’Argento in prima e terza posizione con Lewis sul podio più alto e + 28 nella graduatoria generale dei piloti. L’iride è dunque un’utopia? Sposando quando detto dal Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene l’obiettivo è difficile ma non impossibile. La Rossa ha il dovere di continuare a lottare fino all’ultimo, già dal prossimo GP della Malesia quando nel 2015 Vettel colse il suo primo trionfo sotto l’insegna del Cavallino.

Certo, la scalata è ripida. Il n.44 oggi ha dato un saggio di tutta la sua classe quasi rinfrancato dallo strike al via e volando letteralmente sotto la pioggia. Se ieri la Mercedes sembrava una 128 special, oggi con il bagnato era un motoscafo con alla guida un fenomeno. La differenza rispetto alla concorrenza, nelle prime battute, è stata quasi imbarazzante. Con un pilota in queste condizioni sarà veramente dura.



giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top