Volley femminile, Mondiali U18 2017 – L’Italia inizia a razzo: surclassata la Serbia, Pietrini ed Enweonwu sugli scudi

Italia-volle-u18.jpg

L’Italia ha letteralmente spazzato via la Serbia per 3-0 (25-15; 25-18; 25-18) nel match d’apertura dei Mondiali U18 di volley femminile. A Rosario (Argentina) le azzurrine sono state assolute padrone del campo e hanno sconfitto un’avversaria blasonata e assolutamente temibile: la rincorsa delle Campionesse in carica verso la difesa del titolo è iniziata nel miglior modo possibile. Le ragazze di Mencarelli hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco e hanno dominato l’incontro in lungo e in largo, non lasciando mai un attimo di respiro alle slave.

Un attacco dirompente e una ricezione in grado di annullare le rivali sono state le chiavi dell’incontro in cui la schiacciatrice Elena Pietrini (18 punti, 2 muri e 2 aces) e l’opposto Terry Ruth Enweonwu (16 marcature per la cugina di Paola Egonu) sono state le assolute trascinatrice. Molto bene anche Marina Lubian (8), Sarah Farah (7), Alessia Populini (7), la palleggiatrice Rachele Morello e il libero Sara Panetoni.  Domani sera l’Italia tornerà in campo per affrontare la Polonia, impegnata nella notte contro la Thailandia.

CLASSIFICA POOL C: Italia 1 vittoria (3 punti), Polonia 1 vittoria (3 punti), Serbia 1 vittoria (3 punti), Colombia 0 vittorie (0 punti), Thailandia 0 vittorie (0 punti).

 

(foto FIVB)




 

Lascia un commento

Top