MotoGP, GP Gran Bretagna 2017: i precedenti di Valentino Rossi, tra Silverstone e Donington Park

Rossi-3-Valerio-Origo-1.jpg

Valentino Rossi, stante una carriera lunga e con pochi eguali innanzitutto dal punto di vista temporale, nel corso della sua esperienza nel Motomondiale, rispetto al Gran Premio di Gran Bretagna, ha avuto modo di correre su due diversi circuiti, che si sono succeduti nell’ospitare la tappa in terra britannica.

Partendo dalla sede attuale, il circuito di Silverstone, nonostante la vittoria sul bagnato ottenuta nel 2015, Rossi non ha mai avuto un feeling particolare con l’asfalto del Northamptonshire, artigliando giusto un altro paio di podi (2014 e 2016) ma, al contempo, faticando pesantemente nel triennio 2011-13, tra posizioni di rincalzo e distacchi pesanti accumulati. Senza contare che, nel 2010, Valentino non corse a causa dell’infortunio patito qualche settimana prima al Mugello.

Decisamente migliori i precedenti con la vecchia sede della gara, l’autodromo di Donington Park, su cui Rossi ha trionfato ben 7 volte: una a testa in 125 e 250, due in 500 (la prima, nel 2000, rappresenta il battesimo con la vittoria nella top class) e 3 in MotoGP, tra cui quella memorabile del 2005 sul bagnato, al termine di una sensazionale rimonta a suon di sorpassi e giri veloci.

In sostanza, per provare a dare nuovo slancio al suo Mondiale, il 38enne marchigiano deve puntare a dare continuità ai seppur buoni precedenti delle ultime stagioni, sperando, in cuor suo, che in futuro Dorna decida di riportare la sede del GP presso le Midlands Orientali, come era fino al 2009. Ipotesi tutt’altro che remota, essendo il contratto con Silverstone in scadenza nel 2018 e non così certo il suo rinnovo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

davide.brufani@oasport.it

Foto: Valerio Origo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top