Golf, Solheim Cup 2017: gli Stati Uniti continuano il loro dominio. Serve un miracolo all’Europa nella giornata finale


Gli Stati Uniti sono a pochi punti dal riconfermarsi campioni della Solheim Cup, la Ryder Cup del golf femminile. Quattro per l’esattezza. Il punteggio, infatti, dopo le due sessioni del sabato, dice 10½-5½ in favore della squadra americana rispetto a quella europea. Al team del Vecchio Continente serve dunque un miracolo: tutto può succedere e questa competizione è abituata a riservare grandi sorprese nell’ultima giornata, riservata ai 12 match singoli, specie in campo maschile, ma stavolta sembra molto difficile che possa accadere.

Team Europe ha rischiato di capitolare nel corso dei foursomes del mattino, partendo con tre lunghezze di svantaggio dopo lo sweep del venerdì pomeriggio e trovandosi ad un certo punto sotto in tutti e quattro i match. Nel primo incontro, infatti, la coppia americana composta da Cristie Kerr e Lexi Thompson ha lasciato le briciole sin dalla prima buca alle europee Jodi Ewart Shadoff e Caroline Masson, arrivando a vincere con cinque punti di vantaggio e tre buche ancora da giocare. Con lo stesso punteggio si è concluso anche il secondo match, con Paula Creamer ed Austin Ernst che dopo aver perso la prima buca contro Emily Pedersen e Mel Reid hanno trovato il giusto ritmo vincendo sul green della buca 15.

L’Europa, però, è riuscita a limitare i danni negli ultimi due incontri del mattino. Georgia Hall e Anna Nordqvist hanno replicato la vittoria di venerdì battendo in rimonta Stacy Lewis e Gerina Piller, che si erano avvantaggiate nelle prime nove buche. Le due europee hanno fatto la differenza alle buche 10 e 13 chiudendo quindi l’incontro alla 17. Anche Karine Icher e Catriona Matthew avevano vinto il loro match di foursome del venerdì e si sono ripetute al sabato. Le due hanno subíto il primo punto contro Michelle Wie e Danielle Kang, riuscendo a reagire. Il vantaggio delle due europee è arrivato a due punti, controllando fino alla chiusura con una buca d’anticipo. La sessione del mattino si è dunque chiusa sul 2-2.

L’ago della bilancia si è spostato verso Team USA nei fourballs del pomeriggio. Brittany Lang e Brittany Lancicome hanno cominciato con sette birdie ed un eagle nelle prime otto, portandosi avanti di tre punti su Carlota Ciganda e Mel Reid. Le due europee hanno provato la rimonta ma l’incontro era già ben indirizzato, chiuso poi da Lang con il birdie alla 18. La squadra del Vecchio Continente si è rifatta nel secondo match, con Jodi Ewart Shadoff ed Anna Nordqvist (tre vittorie su tre in totale) che si sono avvantaggiate alla buca 2 contro Lizette Salas ed Angel Yin, senza più voltarsi indietro, arrivando a vincere con due buche d’anticipo.

Il punto è stato illusorio per Team Europe, perché è arrivata subito la sconfitta di Karine Icher e Madelene Sagstrom contro Paula Creamer ed Austin Ernst (due su due in coppia ieri). Le due americane hanno controllato sin dalla prima buca, trovando il vantaggio definitivo di due punti alla 11 e portandolo fino alla fine. Infine, le due leader di Team USA Cristie Kerr e Lexi Thompson non hanno lasciato scampo a Georgia Hall e Catriona Matthew. Un incontro chiuso con due buche d’anticipo nonostante la bella prova della Hall, autrice di sei birdie ed un eagle. Serve un miracolo all’Europa: dovrà fare 9 punti su 12 nei match della domenica, se vorrà riconquistare la Coppa.

 

I risultati:

Foursomes

Cristie Kerr & Lexi Thompson def. Jodi Ewart Shadoff & Caroline Masson 5&3
Paula Creamer & Austin Ernst def. Emily Pedersen & Mel Reid 5&3
Georgia Hall & Anna Nordqvist def. Stacy Lewis & Gerina Piller 2&1
Karine Icher & Catriona Matthew def. Danielle Kang & Michelle Wie 2&1

Fourballs

Brittany Lang and Brittany Lincicome def. Carlota Ciganda and Mel Reid 2Up
Jodi Ewart Shadoff & Anna Nordqvist def. Lizette Salas & Angel Yin 4&2
Paula Creamer & Austin Ernst def. Karine Icher & Madelene Sagstrom 2&1
Cristie Kerr & Lexi Thompson def. Georgia Hall & Catriona Matthew 4&2

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter Solheim Cup 2017

Lascia un commento

scroll to top