Ciclismo, Europei 2017: un treno per Elia Viviani! 15 anni dopo, l’Italia sogna di ripetere Zolder 2002!

Dal trionfo olimpico alla maglia di Campione d’Europa. Dai cinque cerchi scolpiti nel cuore al titolo continentale. Dalla pista alla strada. Questo è il cammino che Elia Viviani spera di percorrere domani pomeriggio durante gli Europei 2017 di ciclismo: a Herning (Danimarca) si cerca il successore di Peter Sagan, Campione del Mondo che non sarà al via della prova continentale, quest’anno caratterizzata da alcune defezioni importanti.

Senza ombra di dubbio, il 28enne è uno dei grandi favoriti della vigilia, l’uomo da battere visto che il CT Davide Cassani gli ha costruito attorno tutta l’Italia. Una formazione totalmente dedicata al veronese per trascinarlo verso lo sprint annunciato: il tracciato danese, infatti, è un vero e proprio tavolo da biliardo con pochissime (per non dire nulle) insidie altimetriche che possano permettere di inventarsi un colpaccio. Il volatone di gruppo sembra essere scontato dopo 240km di corsa ma attenzione a non sottovalutare il possibile maltempo, unico fttore che potrebbe rimescolare le carte e rovinare i nostri piani.




 

L’atleta del Team Sky, Campione Olimpico dell’omnium, avrà a sua completa disposizione tutta la squadra, 8 uomini che lavoreranno per lui e solo per lui per tutta la corsa: un autentico sogno. La nostra Nazionale è tornata a costruito un vero e proprio treno come fece 15 anni fa per spingere Mario Cipollini verso l’apoteosi iridata a Zolder 2002. Nessun paragone tra i due finalizzatori, sia chiaro, ma la squadra sembra avere le stesse sembianze. Saremo noi a dover tenere chiusa la corsa per arrivare compatti in volata e piazzare la stoccata decisiva. Viviani avrà dalla sua dei gregari di livello come Jacopo Guarnieri, Simone Consonni, Filippo Ganna, Davide Cimolai, Davide Ballerini, Salvatore Puccio (anche lui uomo Sky), Roberto Ferrari, Fabio Sabatini.

L’avversario principale è indubbiamente il norvegese Alexander Kristoff: si preannuncia una volata intensa e VIviani dovrà fare l’impresa per batterlo. Altri uomini scomodi potrebbero essere i vari Mezgec, Coquard, Bennet mentre Boasson Hagen dovrebbe essere al servizio di Kristoff.

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Elia Viviani Europei ciclismo 2017

ultimo aggiornamento: 05-08-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, Mondiali 2017 – Andrius Gudzius sorprende tutti nel disco! Almaz Ayana, assolo dominante sui 10000m e Dibaba si inchina

Atletica, Mondiali 2017 – Luvo Manyonga trionfa nel lungo: balzo a 8.48, gara combattuta e su buone misure! Secondo Lawson