Volley femminile, Grand Prix 2017 – Italia a stelle e strisce! Gli USA si inchinano sotto i colpi di Egonu: sconfitte le Campionesse del Mondo

Egonu-Sylla-italia-volley-2.jpg

Questa Italia fa letteralmente sognare e non smette più di stupire, togliendosi una nuova soddisfazione nel Grand Prix 2017 di volley femminile. La nostra Nazionale, dopo aver demolito la Cina Campionessa Olimpica con un sonoro 3-0, ruggisce ancora a Macao e batte gli USA Campioni del Mondo per 3-2 (25-22; 22-25; 25-21; 13-25; 15-13) dopo oltre due ore di battaglia intensa in cui le ragazze di Davide Mazzanti hanno sempre dimostrato di poter togliersi una nuova soddisfazione.

Le azzurre conquistano così lo scalpo d’oro, ottengono il terzo successo nel torneo (settimana scorsa avevano battuto la Russia sempre al tie-break) e fanno un decisivo passo in avanti verso la Final Six. Domani l’ultima partita del trittico cinese contro la Turchia di coach Guidetti, presentatasi in Oriente senza tante stelle. La soddisfazione è ancora maggiore per il nostro gruppo perché la corazzata a stelle e strisce era l’unica formazione imbattuta nella prestigiosa manifestazione internazionale.

L’Italia non ha sbagliato nulla nei momenti caldi dell’incontro: ha allungato nel primo set e nel terzo set subito dopo il secondo time out tecnico, trascinata come sempre dagli attacchi di un’indemoniata Egonu supportata dai muri di Chirichella e Malinov. Poi nel tie-break, dopo un quarto set non giocato, sono stati i muri in serie di Malinov, Folie e Bosetti a portarci sul 9-6 prima che una scatenatra Egonu completasse l’opera, suggellata dall’ace di Chirichella. Tutte le ragazze hanno giocato splendidamente (trascurando i ben 34 errori contro i 13 avversari) dando tutto quello che avevano e dimostrando di essere sempre più gruppo: al netto delle assenze tra le file statunitensi, possiamo ritenerci soddisfatti per quanto visto in casa nostra. Ci stiamo esprimendo su alti livelli e ormai siamo vicini alle grandi squadre.

Ennesima partita strepitosa di Paola Egonu: oggi l’opposto ha confezionato 31 punti (2 aces, 2 muri), firmandone addirittura 13 soltanto nella prima frazione e praticamente non giocando nella quarta. Prestazione importante anche da parte di Miriam Sylla, schiacciatrice che ha messo in mostra tutta la sua caparbietà e degli importanti attacchi violenti da una posizione del campo (16 punti).

La capitana Cristina Chirichella è stata superlativa al servizio (4 aces), ha sempre risposto presente in attacco e ha chiuso in doppia cifra (15) affiancata da una concreta Raphaela Folie (9). Lucia Bosetti ci ha invece messo del suo in ricezione, in attacco fatica (4 su 25) ma nel secondo set ci siamo aggrappati a lei nel momento più critico. Eccellente regia di Ofelia Malinov, un immenso applauso al libero Monica De Gennaro che ha davvero salvato di tutto sulle onnipresenti Kingdon e Bartsch (20 punti a testa), mettendo in crisi Murphy (14) e Dixon (5).

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top