Tennis, Wimbledon 2017: chi sarà la regina tra Venus Williams e Garbine Muguruza?

Venus-Williams-Tennis-Twitter-Wimbledon-e1499974147990.jpg

Il torneo di Wimbledon è pronto ad eleggere la sua regina. Oggi è il giorno della finale femminile tra Venus Williams e Garbine Muguruza. Un ultimo atto un po’ magico, perchè qualsiasi sia l’esito della finale ci sarà comunque una bella storia da raccontare.

Venus sembra aver fermato il tempo e a 37anni e 28 giorni diventa la giocatrice “più anziana” a raggiungere la finale dai tempi della leggendaria Martina Navratilova, che nel 1994 giocò la finale a 37 anni e 258 giorni. I numeri illuminano ancora di più l’impresa dell’americana, che alla sua 20esima partecipazione ai Championships (nessuna come lei in attività) può vincere il suo sesto Wimbledon e tornare ad alzare al cielo un trofeo di un Major dal titolo conquistato a Londra nel 2008.

Quella finale precedentemente citata del 1994 ritorna non solo per il record di anzianità, ma perchè vide trionfare Conchita Martinez, che proprio in queste due settimane ha deciso di seguire Garbine Muguruza. La numero 15 del mondo si è affidata alla sua capitana di Fed Cup per ritrovare serenità dopo la brutta sconfitta al Roland Garros e il crollo emotivo sulla terra rossa parigina. Ha funzionato tutto alla perfezione e Garbine ha centrato la sua seconda finale della carriera ai Championships.

Ancora una volta, però, sono tante le coincidenze e la storia si ripete, perchè la prima ed unica finale a Wimbledon di Muguruza fu contro Serena Williams ed ecco che oggi dall’altra parte della rete c’è la sorella Venus. In stagione l’americana ha centrato già la finale degli Australian Open (venendo sconfitta proprio dalla sorella) ed è anche in vantaggio negli scontri diretti per 3-1, ma Muguruza ha vinto l’ultima sfida giocata sulla terra rossa a Roma.

La spagnola, rispetto a quella sfida del 2015, appare favorita questa volta, anche se entrambe hanno ceduto solamente un solo set in tutto il torneo. “La finale contro Garbine? Domanderò a Serena come fare per batterla. Vorrei che fosse qui, magari a giocare al posto mio. Cercherò di difendere al meglio il nome Williams” ha dichiarato Venus in conferenza stampa, ma anche Muguruza appare bella agguerrita ”Adesso ho l’esperienza per affrontare questo tipo di partite”.
A decidere, come sempre, sarà il campo in una finale che si presenta essere molto avvincente.

 

 

Lascia un commento

Top