Pentathlon, Europei 2017: le favorite della gara femminile. Le ‘nuove leve’ proveranno a detronizzare Laura Asadauskaite

Laura-Asadauskaite-pagina-FB-atleta.jpg

Ben nove atlete su dieci della top-10 femminile dell’attuale ranking mondiale di Pentathlon Moderno sono europee di nascita. Precisamente, nell’ordine: Laura Asadauskaite (Lituania), Gulnaz Gubaydullina (Russia), Kate French (Gran Bretagna), Alice Sotero (Italia), Annika Schleu (Germania), Tamara Alekszejev (Ungheria), Ilke Ozyuksel (Turchia), Sarolta Kovacs (Ungheria), Francesca Tognetti (Italia).

Saranno loro le donne da tenere maggiormente d’occhio da tifosi, appassionati, addetti ai lavori e, soprattutto, colleghe a Minsk sabato 22 luglio, giorno in cui si chiuderà la finale femminile individuale degli Europei 2017 di Pentathlon. In realtà, alla vigilia, sembra più una sfida “tutte contro Laura Asadauskaite“…

La lituana, classe ’84, si sta confermando atleta immarcescibile, evergreen, capace quest’anno – dopo l’oro di Londra 2012, una valanga di medaglie iridate e continentale – di classificarsi seconda nella Finale di Coppa del Mondo con una vittoria di tappa (Ungheria) ad impreziosire l’ennesima stagione positiva della sua straordinaria carriera.

Laura Asadauskaite è la bi-Campionessa d’Europea in carica (tre i titoli continentali complessivi nel suo palmarès) ma quest’anno, nonostante uno stato di forma davvero invidiabile, s’è dovuta inchinare in World Cup all’ungherese Alekszejev (28 anni) e nel ranking mondiale è seguita da otto under-30 affamate di successi, ribalta internazionale…

Agli Europei 2016, la lituana precedette sul traguardo la russa Gubaydullina e la turca Ilke Ozyuksel (Francesca Tognetti migliore italiana, 8^); parliamo rispettivamente di una 25enne, una 20enne e una quasi 22enne. Le vere nuove leve dello Sport del Soldato al femminile dalle quali la super-lituana dovrà guardarsi, oltre che dalle due magiare Alekszejev-Kovacs, dalla nostra Alice Sotero (condizione fisica permettendo), vera sorpresa positiva del 2017, e…da due vecchie marpione del Pentathlon globale.

Come escludere, infatti, dal novero delle “podiabili” Lena Schoeneborn e Anastasiya Prokopenko? Non hanno gareggiato molto quest’anno, la tedesca oro a Pechino 2008 (11^ nel ranking) e la bielorussa padrona di casa (15^), ma la loro enorme esperienza internazionale e l’abitudine a lottare per le medaglie che contano le pongono in prima fila per il podio di Minsk. D’altronde, avere trent’anni o più non è affatto un ostacolo nella corsa alla vittoria, nei Cinque Sport: vero Laura…?

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina FB Laura Asadauskaite

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top