Pallanuoto, Mondiali 2017: esordio con la Francia per il Settebello. Vincere per dimenticare le sfortune della vigilia

Rio2016-Waterpolo-0812-STAST5_2726.jpg

Arriva il giorno del debutto del Settebello nei Mondiali di pallanuoto in quel di Budapest. Il girone preliminare della nazionale italiana maschile scatta con la sfida alla Francia, domani alle 12.10 in diretta su Rai Sport. Fondamentale vincere e convincere per dimenticare tutte le sfortune arrivate alla vigilia: ruolo ovviamente di grande favorita per la compagine di Sandro Campagna che si giocherà, molto probabilmente, tra tre giorni il primo posto nel raggruppamento con l’Ungheria padrona di casa.

Una battaglia, quella di domani con i transalpini, che appare scontata: tutte vittorie azzurre nei precedenti più recenti, l’ultimo soltanto un anno fa ai Giochi Olimpici di Rio. L’importante sarà però tenere alta la concentrazione: le distrazioni nei giorni passati sono state davvero tante e, più che abbattere, dovranno dare uno stimolo in più alla squadra. Le esclusioni di Valentino Gallo, Alessandro Velotto e Marco Del Lungo causa morbillo, arrivate proprio poco prima la partenza per la terra magiara, hanno colpito in pieno un ambiente che sembrava essere prontissimo ad affrontare questa sfida iridata.

La crescita della rosa azzurra però dovrà dimostrarsi tale anche dal punto di vista mentale. Proprio a questo servirà l’inserimento dell’ultimo istante di Stefano Tempesti: il portierone di mille battaglie ha accettato ovviamente la chiamata di Campagna e servirà, oltre che a difendere i pali, a rasserenare tutti i compagni. L’esperienza comunque non manca: tanti sono i reduci dai fasti degli ultimi anni che hanno già rimarcato con vari post su social la loro vicinanza agli assenti. “Ne abbiamo passate di cotte e di crude.Ora la squadra è fatta e daremo tutto anche per voi!” commenta così Niccolò Gitto, una frase che sta a rappresentare il momento del Settebello. Da domani si scende in vasca e il gioco tornerà a farla da padrone: le medaglie iridate non si sono allontanate, il sogno conclusivo è sempre vicino.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top