Formula 1, Nico Rosberg: “Hamilton è stato corretto a Baku. Non tornerò al volante”

Rosberg-12-Foto-Cattagni.jpg

Un ritiro da campione, niente di meglio per la carriera di un atleta di qualunque categoria. Nico Rosberg ha appeso il volante al chiodo lo scorso anno dopo essersi aggiudicato il Mondiale di Formula 1 e, nonostante le tante voci che girano in questi mesi, non sembra voler ripensarci: “E’ un onore per me che il mio nome sia al centro di speculazioni, ma non accadrà che tornerò. Sono totalmente appagato dalla carriera che ho avuto: ventitré vittorie, un titolo mondiale. Pazzesco: a volte non riesco neanche a crederci, mi rende felice” ha dichiarato al Corriere dello Sport.

Poi, sui fatti accaduti a Baku, con lo scontro tra Hamilton e Vettel, è nettamente a favore dell’ex compagno di squadra: “Nessuno conosce Lewis meglio di me: vi assicuro che non ha rallentato volontariamente Vettel. Poi Sebastian non ha saputo controllare il cattivo umore e i pensieri negativi. Ma non mi aspettavo un “fallo di reazione” come quello che ha fatto: ha procurato un danno a se stesso”. 

Sulla battaglia tra Mercedes e Ferrari: “La lotta sarà incerta, per ora non vedo un fattore che può fare la differenza. Esprimo un mio desiderio: mi auguro che vinca la mia “vecchia famiglia”, cioè la Mercedes. Però non mi sbilancio tra Hamilton e Bottas”.

FOTOCATTAGNI

Tag

Lascia un commento

Top