F1, Mondiale 2017: dopo il no contact dell’Austria, la sfida tra Hamilton e Vettel si trasferisce a Silverstrone, casa di Lewis

Vettel-2017-Austria-04.jpg

Dopo i fatti di Baku e la ormai celeberrima “ruotata” di Sebastian Vettel a Lewis Hamilton, si temeva in maniera particolare il GP d’Austria. Un altro corpo a corpo tra i due contendenti sarebbe stato vissuto in maniera elettrica in pista e anche i giudici forse non sarebbero stati pronti ad un momento di tale importanza.

Tuttavia, come quasi sempre in questa stagione, Hamilton e Vettel si sono guardati da lontano e durante il GP sostanzialmente non si sono mai trovati l’uno vicino all’altro. Lo spettacolo, probabilmente, ne ha risentito, mentre le coronarie di team principal e tifosi hanno sentitamente ringraziato. Dopo quanto successo in Azerbaijan è ancora troppo presto per rivedere i due campioni sfidarsi in pista.

Tutto sommato, comunque, in questo Mondiale 2017 le occasioni nelle quali Vettel e Hamilton hanno vissuto un duello durante una gara sono state appena due. A Barcellona, con il sorpasso dell’inglese che ha sfoderato tutta la potenza della sua Power Unit Mercedes nel rettilineo del Montmelò e, come detto, a Baku. In sette GP, dunque, c’è stato un nulla di fatto, e non è certo una eventualità semplice visto che i due piloti si contendono il titolo.

Va sottolineato, per dovere di cronaca, che nelle due occasioni sopra citate ha sempre avuto la meglio il portacolori delle “Frecce d’argento. Nel GP di Spagna è andato a centrare la vittoria, rimontando e passando il rivale (Sfruttando anche una mescola più morbida) mentre in Azerbaijan ha teso una trappola al tedesco che, suo malgrado, ha esagerato nella reazione.

A questo punto tutti i discorsi si trasferiscono a Silverstone per il GP di Gran Bretagna che si correrà già nel prossimo weekend. Si arriva in casa di Hamilton, in uno dei suoi “feudi” con il tifo tutto a suo favore, per cui un banco di prova non di poco conto per il ferrarista. Siamo sicuri che gli inglesi sommergeranno di fischi Vettel “reo” di avere colpito l’idolo locale, ma se sei quattro volte campione del mondo non puoi certo farti distrarre da questi elementi secondari.

Il leader del Mondiale dovrà stare concentrato sulla pista, anche perchè la Mercedes a Silverstone sulla carta fa paura, potendo sfruttare la sua potenza e la capacità nei curvoni veloci. La Ferrari, che porterà alcune novità e il suo motore potenziato, non parte con i favori del pronostico e dovrà reggere l’urto di Hamilton e Bottas. Riuscire a passare indenni anche il GP di Gran Bretagna, o addirittura aumentare il vantaggio in classifica, sarebbe una mazzata davvero pesante per Hamilton. Sarà sfida serrata nel cuore dell’Inghilterra. Ma ci sarà anche il tanto atteso terzo capitolo della saga di quest’anno?

 

alessandro.passanti@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top