F1, GP Gran Bretagna 2017: graffio di Lewis Hamilton in qualifica, la Ferrari insegue con Kimi Raikkonen (2°) e Sebastian Vettel (3°). Nessuna penalità per il poleman

Hamilton-2017-Austria-06.jpg

Le qualifiche del GP di Gran Bretagna, decimo appuntamento del Mondiale 2017 di F1, sorridono a Lewis Hamilton sul tracciato di Silverstone. Il britannico ottiene la sua quinta pole su questa pista (67esima pole in carriera), sempre molto gradita al tre volte campione del mondo ed alla Mercedes. Un riscontro però da valutare visto che il padrone di casa è finito sotto investigazione per aver danneggiato il giro della Haas di Romain Grosjean non portando però ad alcuna penalizzazione. In seconda e terza posizione le due Ferrari di un Kimi Raikkonen che all’ultima tornata si prende la posizione di Sebastian Vettel mentre l’altra Stella a 3 punte di Valtteri Bottas ha ottenuto il quarto tempo, ma partirà dalla nona casella domani per aver sostituito il cambio ieri al termine delle libere. Max Verstappen sulla Red Bull chiude la top5 mentre Daniel Ricciardo è stato costretto a fermarsi nel primo stint delle prove per un guasto al turbo.

Q1 – Tutti in pista per via di una pioggerellina fastidiosa che scombina i piani dei piloti costringendoli a montare le intermedie come i due Mercedes, immediatamente rientrati ai box per cambiare gli pneumatici. Ricciardo vola sulla Red Bull segnando il miglior tempo sul bagnato ma la sua RB13 lo tradisce lasciandolo a piedi nell’ultimo settore. Un problema (turbo) che lo esclude dalla Q2 e comportante la bandiera rossa a 10′ dal termine di questo stint. Si riprende con la pista che tende ad asciugarsi di passaggio in passaggio ed è un grande Alonso, tra i pochi a montare le slick negli ultimi minuti, ad ottenere il miglior crono (1’37″598) con la sua McLaren Honda davanti a Verstappen ed Hamilton. Una piccola soddisfazione per lo spagnolo, anche in questo GP gravato da penalità (30 posizioni) per varie sostituzioni sulla sua monoposto. Settima e nona piazza per la Ferrari di Vettel e Raikkonen mentre eliminati Lance Stroll (Williams), Kevin Magnussen (Haas), Pascal Wehrlein (Sauber), Marcus Ericsson (Sauber) ed il citato Ricciardo.

Q2 –  E’ grande Mercedes con Lewis che ottiene una prestazione incredibile su pista non perfetta. 1’27″893 (SuperSoft) infliggendo quasi un secondo a Bottas (gomme Soft che impiegherà nella prima parte di gara domani) ed a Vettel (gomme SuperSoft). In quarta piazza Raikkonen, ancor più attardato, mentre sorprende Vandoorne con l’altra McLaren che grazie ad un 1’30″105 ottiene l’ultimo posto utile per il Q3. Niente da fare invece per Alonso (13°). Eliminati  anche Jolyon Palmer (Renault), Danil Kvyat (Toro Rosso), Carlos Sainz (Toro Rosso) e Felipe Massa (Williams).

 

Q3 – Hamilton conferma il suo stato di grazia ottenendo il riscontro spaziale di 1’26″600 a precedere la coppia Rossa composta da Raikkonen (1’27″147) e Vettel (1’27″356). Da notare che il britannico si è reso protagonista di un episodio ai danni di Grosjean rallentando il francese della Haas ed in traiettoria nel giro buono. Manovra che però non ha portato ad alcun provvedimento da parte della direzione gara. In più, scelta particolare del Cavallino Rampante che sembrerebbe essersi giocato con Sebastian un treno di gomme usate, nell’ultimo tentativo, pensando di poter mantenere la prima fila ed invece… Quarto tempo per Bottas che, per via della sostituzione del cambio, partirà domani in nona posizione.

 

ORDINE DEI TEMPI (TOP10)
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’26″600
2 07 Kimi Raikkonen Ferrari 1’27″147
3 05 Sebastian Vettel Ferrari 1’27″356
4 77 Valtteri Bottas Mercedes 1’27″376 (+5 posizioni di penalità)
5 33 Max Verstappen Red Bull 1’28″130
6 27 Nico Hulkenberg Renault 1’28″856
7 11 Sergio Perez Force India 1’28″902
8 2 Stoffel Vandoorne McLaren 1’29″418
9 31 Esteban Ocon Force India 1’29″525
10 08 Romain Grosjean Haas 1’29″676

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top