F1, GP Gran Bretagna 2017: Lewis Hamilton vuole il riscatto a casa sua. Ferrari con qualche cavallo in più?

Hamilton-2017-Aus-FotoCattagni-2.jpg

Siamo qui, sotto l’ammiraglio Nelson che ha vinto la battaglia di Trafalgar. E vogliamo vincere quella di Silverstone“. E’ con queste parole che il Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene, nel corso del party a Londra organizzato da Liberty Media per vivere la vigilia del GP di Gran Bretagna ancor più a contatto con i tifosi e gli appassionati, ha espresso i propri propositi in vista dell’appuntamento nel Regno Unito, decimo del calendario iridato di Formula Uno.

Il secondo posto di Sebastian Vettel ad un soffio dalla Mercedes di Valtteri Bottas è ancora una “ferita” fresca per Maranello che avrebbe desiderato rispolverare il podio più alto. L’ultimo ricordo risale a Monaco e le gare trascorse cominciano ad essere troppe. La crescita degli avversari è evidente e soprattutto il finlandese delle Frecce d’Argento, quando Lewis Hamilton non è al 100%, riesce sempre ad inserirsi, come avvenuto in Russia. Una spiacevole abitudine per i ferraristi che ora nella tana del lupo vogliono giocare un brutto scherzo ai rivali di Brackley.

Secondo alcune indiscrezioni provenienti dal paddock, infatti, le Rosse dovrebbero montare un motore evoluto. Una nuova unità, sarebbe la terza, a disposizione delle due monoposto per avere qualche cavallo in più e lottare in modo ancor più serrato con la Stelle a tre punte su un tracciato dove il propulsore è fondamentale. Al di là delle scelte d’assetto, infatti, l’ultimo GP d’Austria ha messo in evidenza una differenza sostanziale in termini di potenza tra le due grandi rivali ad appannaggio delle Mercedes e questo dato non sarà stato trascurato dai tecnici del Cavallino Rampante.

Non sarà stato ignorato neanche il quarto posto finale sul Red Bull Ring da Hamilton. Un weekend poco fortunato per il britannico: penalizzato di cinque posizioni in griglia per aver sostituito il cambio sulla sua W08 e mai all’altezza del suo compagno di squadra in termini di velocità. Sulla pista che gli ha sorriso diverse volte ultimamente (tre volte consecutive negli ultimi tre anni) Lewis vuol tornare ad essere una Rockstar, ritrovando la concentrazione, e conquistare il suo pubblico dopo aver scelto il “low profile” nella festa citata e non essere stato presente.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top