F1, GP Gran Bretagna 2017 – Lewis Hamilton: “Non sono andato a Londra perché volevo ricaricare le batterie in vista del week-end di gara. Bottas? Merita di essere preso in considerazione”

Hamilton-2017-Austria-01.jpg

Il week-end di casa, per Lewis Hamilton, non è iniziato nella maniera più semplice. L’assenza all’evento organizzato dalla F1, ieri nel centro di Londra, ha lasciato strascichi polemici, sia nell’ambiente che tra i fans, che proprio in occasione della manifestazione svoltasi a Trafalgar Square gli hanno riservato alcuni fischi di disapprovazione.

Proprio da tale tematica partono le dichiarazioni di Lewis, che spiega la decisione di staccare qualche giorno volando in Grecia: “E’ stata una mia scelta. Ho informato già settimana scorsa gli organizzatori, e poco dopo il team manager Mercedes Toto Wolff. Mi serviva ricaricare le batterie dopo l’ultimo intenso periodo, in modo da essere pronto per la gara di questo week-end. Sembra un piccolo dettaglio, ma può fare la differenza. Ed io non voglio lasciare nulla al caso, perché punto a conquistare il titolo“.

La seconda parte delle dichiarazioni di Hamilton, invece, si concentrano sull’attuale momento tecnico vissuto dal team, nonchè dal suo compagno di squadra Valtteri Bottas: “Dobbiamo continuare così, stiamo lavorando bene. Abbiamo bisogno più che altro di un fine settimana pulito, senza problemi. Con riguardo a Valtteri, è un pilota che indubbiamente deve essere preso in considerazione, perché sta dimostrando di essere forte svolgendo, al contempo, un grande lavoro per l’intera scuderia. Lo rispetto molto, e se dovesse starmi davanti in futuro, gli farò i complimenti e mi toglierò il cappello“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

davide.brufani@oasport.it

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top