Atletica, Europei U23 2017 – Randazzo vola a 8.04! Primo nel lungo, tre azzurri in finale nel peso, ok Leonardi e Corsa

Filippo-Randazzo.jpg

A Bydgoszcz (Polonia) sono iniziati gli Europei U23 2017 di atletica leggera. Prima mattinata soddisfacente per l’Italia con Luigi Randazzo assoluto protagonista nel salto in lungo: il siciliano, già capace di qualificarsi alla Finale degli Europei indoor, è infatti volato a 8.04m, suo personale all’aperto e a un solo centimetro da quanto saltato qualche mese fa al coperto.

Randazzo si issa così al comando delle classifiche stagionali a livello continentale per quanto riguarda gli Under23: domani andrà a caccia di una medaglia che sembra assolutamente alla sua portata. Gli ucraini Vladyslav Mazur (7.74) e Ihor Honchar (7.72) sono al momento a debita distanza. Pass diretto anche per il danese Benjamin Gabrielsen (7.70), il britannico Jacob Fincham-Dukes (7.67) e lo svedese Thobias Nilsson Montler (7.66). In Finale anche l’altro azzurro Gabriele Chilà, capace di un buon 7.61 valido per il settimo posto. Disputeranno l’atto conclusivo anche il croato Filip Pravdica (7.61), lo svedese Jesper Hellstrom (7.61), il norvegese Ingar Kiplesund (7.59), il bielorusso Mikita Lapatenka (7.59) e il portoghese Miguel Marques (7.58). Niente da fare per Andrea Pianti (24esimo con 7.39).

Bella tripletta azzurra nel getto del peso: Leonardo Fabbri (terzo con 19.06), Sebastiano Bianchetti (settimo con 18.49) e Gian Piero Ragonesi (ottavo con 18.44) si sono qualificati per la Finale, tutti superando il minimo fissato a 18.40. Classifica dominata dal polacco Konrad Bukowiecki, plurimedagliato nelle categorie giovanili e capace di una bordata a 21.26 (Record dei Campionati).

Giuseppe Leonardi (46.76) e Daniele Corsa (46.82) si sono letteralmente scatenati nelle batterie dei 400m, firmando il quarto e il sesto crono complessivo. Avanza cneh Brayan Lopez (47.47). Niente da fare per Giacomo Proserpio, eliminato nelle qualificazioni del lancio del martello (60.32).

Antonio Cassano (10.23, personale migliorato di 7 centesimi) e Wanderson Polanco (10.51) avanzano alle semifinali dei 100m, stesso risultato ottenuto da Chiara Torrisi (11.77) mentre Johanelis Herrera è stata eliminata in 11.93 al pari di Elisabetta De Andreis (12.06). Le azzurre dell’eptathlon sono nelle retrovie dopo due prove: Federica Palumbo 24esima (1716), Sveva Gerevini (1597), Lucia Quaglieri (1574).

 

(foto FIDAL/Colombo)

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top