Tennis, Roger Federer: “Nessun’altra pausa. Giocherò fino alla fine del 2017”

roger-federer-wimbledon-2016-pagina-fb-e1487688097996.jpg

Sono passati esattamente 73 giorni dall’ultima volta che abbiamo visto in campo Roger Federer. Eravamo a Miami ed in quell’occasione il Re aveva battuto Rafael Nadal nella finale del torneo americano, completando un inizio di stagione da sogno, con la vittoria a Melbourne ed il Double Sunshine di Indian Wells ed appunto, Miami. Dopo aver saltato completamente la stagione sulla terra battuta, il campione svizzero si ripresenta al via dei tornei in erba, da sempre la superficie alla quale tutti lo associamo. Proprio oggi debutterà a Stoccarda e per l’occasione Federer ha rilasciato una lunga intervista al sito dell’ATP.

Non ci saranno più pause adesso, ha subito chiarito l’attuale numero 5 del ranking mondiale. “Mi sono riposato abbastanza. Sono campione del mondo di allenamento e non è quello che voglio essere. Voglio essere campione nei match giocati. Per questo seguirò un programma regolare per la seconda parte della stagione, a partire da qui, dalla MercedesCup di Stoccarda“. Inevitabile tornare indietro all’inizio dell’anno, con le tre vittorie di febbraio e marzo. Sono stato terribilmente sorpreso quando ho vinto l’Australian Open. Anche vincere ad Indian Wells e Miami e realizzare la doppietta è stata una totale sorpresa. Penso che la vittoria a Parigi di Rafa sia stata meno sorprendente dal momento che lo aveva già fatto altre nove volte. Onestamente ci speravo che lui dominasse la stagione sulla terra come ai vecchi tempi“.

Quando tutti pensavano che il 2017 sarebbe stato un duopolio di Murray e Djokovic infatti, ecco che sono rispuntati Federer e Nadal. “Sono ancora meravigliato che ci siamo riusciti. Probabilmente ha avuto a che fare anche con il leggero calo che ha avuto Murray dopo il gran finale dello scorso anno e con il fatto che Novak non sta giocando al suo meglio. Noi siamo stati in grado di trarre vantaggio dall’essere in ottima forma e riposati per l’inizio della stagione, senza gli infortuni che ci hanno limitato nel 2016“. Dopo Wimbledon Federer non avrà punti da difendere: considerarlo in corsa per la posizione di numero 1 non è quindi un azzardo. Ma secondo il Re è Nadal il favorito. Ovviamente Rafa è in un’ottima posizione per finire l’anno al numero 1. Per lui si tratterà solo di evitare gli infortuni. Per me si tratterà di riprendere da Miami e tornare a vincere. Sono sicuro che in tanti giocheranno bene nella seconda parte dell’anno. Murray, Djokovic, Nishikori, Raonic, Zverev, Kyrgios, Stan (Wawrinka, ndr). Sarà un finale di stagione epico ed eccitante“.

 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Wimbledon

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top