Pentathlon, Europei Junior 2017: azzurri di bronzo nella classifica a squadre! Nell’individuale Colasanti ottavo

Si è svolta oggi a Barcellona la finale maschile del Campionato Europeo Junior 2017 di Pentathlon moderno. Dopo la scorpacciata di ieri, i ragazzi italiani non hanno particolarmente brillato nella prova individuale, ma hanno conquistato la medaglia di bronzo nella classifica a squadre.

Daniele Colasanti, Gianluca Micozzi e Giorgio Malan hanno chiuso le loro fatiche rispettivamente all’8°, al 14° ed al 15° posto, e, nella graduatoria riservata ai team sono finiti dietro a Russia e Repubblica Ceca. Proprio i cechi hanno dominato la prova individuale, con il primo posto di Marek Grycz ed il terzo di Martin Vlach. In mezzo ai due si è inserito il russo Serge Baranov.

Nella prova di nuoto il migliore era stato il lituano Dovidas Vaivada, mentre tra i nostri atleti aveva chiuso con uno splendido sesto posto Malan, mentre Colasanti era solo 21° e Micozzi addirittura 28° su 36 pentatleti qualificati. La prova di scherma rimescolava le carte, con il ceco Grycz che andava in fuga in classifica grazie ad un parziale di 29 assalti vinti e 6 persi. Risalivano la china Colasanti, con un parziale di 226 punti, e Micozzi, con 208 punti, mentre precipitava in graduatoria Malan, che portava a casa solo 172 punti. Al termine di un bonus round abbastanza incolore per i nostri atleti, Colasanti era decimo con 529 punti, Micozzi 17° con 506 e Malan 27° con 486.

Gli azzurri hanno costruito la loro medaglia di bronzo soprattutto nella prova di equitazione, grazie a tre percorsi netti, che hanno permesso loro di risalire posizioni e recuperare punti nei confronti degli avversari. Il capolavoro finale del terzetto italiano si è consumato nella prova finale di Laser Run, dove, con Russia e Repubblica Ceca praticamente irraggiungibili, e che si contendevano l’oro, i nostri pentatleti hanno dovuto fare la corsa sugli ungheresi. Ottima prova di Malan, che ha chiuso la prova col quarto tempo, imitato da Micozzi, decimo, mentre si è difeso Colasanti, 18°. In questa prova sono crollati i 3 magiari che hanno fatto segnare il 14°, il 25° ed il 33° tempo.

Così i tre italiani hanno scavalcato per 16 punti gli ungheresi in graduatoria, chiudendo alle spalle soltanto di Russia e Repubblica Ceca, irraggiungibili nell’ultima prova, avendo preceduto gli azzurri rispettivamente di 47 e di 33 punti. Ricordiamo infine che il quarto azzurro iscritto alla gara, Mattia Lazzarino, era stato eliminato nelle qualificazioni. Domani ci sarà la staffetta femminile con le azzurre Alice Rinaudo ed Irene Prampolini.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook FIPM

roberto.santangelo@oasport.it

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Usain Bolt macchinoso a Ostava. Fulmine poco luminoso, 10.07 sui 100m alla seconda stagionale

Atletica, Campionati Italiani 2017 – Calendario, programma, orari e tv: nel weekend in palio i tricolori a Trieste