Pallanuoto femminile, Superfinal World League 2017: i soliti Stati Uniti calano il poker consecutivo. Canada battuto nettamente in finale

Aquatic-Stadium-Rio-2016-nuoto-pallanuoto-foto-sito-rio-2016-Rio-City-Government-Renato-Sette-Camara.jpg

Gli Stati Uniti d’America si sono aggiudicati in Cina la loro 11^ World League di pallanuoto femminile con una netta vittoria in finale (12-6) contro le “cugine” del Canada. Il match conclusivo della Superfinal di Shanghai ha confermato ancora una volta il devastante strapotere internazionale delle atlete in calottina a stelle e strisce, bi-campionesse olimpiche in carica.

Nell’incontro per la medaglia di bronzo, invece, la Russia ha superato (un po’ a sorpresa) 9-7 l’Ungheria, grazie a tre gol di Elvina Karimova. Barbara Bujke ha fatto del suo meglio per l’Ungheria con quattro gol. Nel play-off per il quinto posto, infine, l’Olanda ha sbattuto la Cina 14-4 con una super Catharine van der Sloot che ha finito il torneo con il titolo di capocannoniere (15 realizzazioni).

Questa la squadra delle migliori per ruolo nella competizione cinese

1. Jessica Gaudreault (CAN)

2. Yumi Arima (JPN)

3. Makenzie Fischer (USA)

4. Elvina Karimova (RUS)

5. Hayley McKelvey (CAN)

6. Kiley Neushul (USA)

7. Catharine Van der Sloot (NED)

Piazzamenti finali della World League femminile di pallanuoto 2017

1. Usa

2. Canada

3. Russia

4. Ungheria

5. Olanda

6. Cina

7. Australia

8. Giappone

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top