Nuoto, Settecolli 2017: Simone Sabbioni guida la pattuglia azzurra in cerca del minimo di qualificazione ai Mondiali di Budapest

Sabbioni-Nuoto-Diego-Gasperoni.jpg

La 54esima edizione del Trofeo Settecolli, in programma allo Stadio del Nuoto di Roma dal 23 al 25 giugno, sarà uno degli ultimi test di verifica ad un mese circa dai Campionati del mondo di Budapest (23-30 luglio 2017).

Un evento importante per vedere all’opera i grandi del nostro nuoto come il campione a Cinque Cerchi dei 1500 stile libero Gregorio Paltrinieri, la regina del nuoto italiano e portabandiera a Federica Pellegrini, il bronzo olimpico dei 400 e dei 1500 Gabriele Detti, il capitano, bicampione mondiale e tricampione europeo Filippo Magnini e il campione europeo dei 100 stile libero Luca Dotto al cospetto di rivali stranieri molto forti. Sul blocchetto di partenza, infatti, vi sarà l’inglese dominatore della rana Adam Peaty, lo stileliberista australiano Mack Horton, il velocista brasiliano Cesar Cielo, la velocista orange Ranomi Kromowidjojo, il supervelocista australiano James Magnussen, il coreano Park Tae-hwan, il poliedrico ungherese Lazslo Cseh e il farfallista Chad Le Clos.

Vero è che la tre giorni del Foro Italico sarà importante per alcuni atleti azzurri che ancora non hanno ottenuto il pass iridato. Il Trofeo infatti assegna l’ultima qualificazione per le staffette dal momento che per le gare individuali i giochi sono già stati fatti. Alla conquista dell’Ungheria vi saranno Simone Sabbioni, Marco Orsi, Silvia Scalia e Carlotta Zofkova, tra i nomi più importanti.

Il romagnolo, bloccato da un’infezione virale molto debilitante sul suo fisico negli ultimi mesi, vorrà cercare riscatto nella vasca romana non avendo potuto esprimere il suo meglio in primavera. Il 54″14 nei 100 dorso di Riccione può essere migliorato andando all’attacco del 54″06 (limite imposto). Comune obiettivo, nello stesso stile, per la Scalia deludente nella piscina romagnola: 1’01″33 e la quarta piazza finale nell’atto conclusivo assoluto non è stato certo un risultato da incorniciare. L’1’00″61 è l’obiettivo per la 21enne di Lecco. Stesso traguardo anche per un’altra assente eccellente dal roster mondiale va a dire la dorsista Zofkova. L’1’01″03 dei campionati italiani non è stato un tempo sufficiente per la classe ’93 e lo Stadio del Nuoto potrebbe essere la sua ultima chance. E poi, come dimenticarsi di Orsi, il Bomber di Budrio che ormai da due anni, anche a causa di problemi virali, non è riuscito a trovare la sua forma migliore. Scopriremo se l’atmosfera del Foro Italico saprà infondere la carica giusta all’emiliano motivato più che mai ad esser parte della squadra ed ottenere quel 48″93 nei 100 stile libero necessario per volare in Ungheria.

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto di Diego Gasperoni

Lascia un commento

Top