MotoGP, GP Catalogna 2017 – Marc Marquez: “Ho spinto al massimo, ma Dovizioso è stato più bravo. Il Mondiale è ancora lungo”

Marquez-Valerio-Origo-15.jpg

Un secondo posto che vale quasi come una vittoria per un Marc Marquez (Honda) che le ha provate tutte per vincere sul circuito di casa, ma si è trovato di fronte un Andrea Dovizioso (Ducati) sempre più in stato di grazia. Per lo spagnolo, tuttavia, il GP di Catalogna di MotoGP porta punti importanti a livello di classifica generale grazie anche al decimo posto del leader Maverick Vinales, mentre il suo compagno di scuderia, Dani Pedrosa, completa il podio.

Com’è stata questa gara? “Difficile come tutto il fine settimana – sottolinea il numero 93 durante le interviste di rito nel parco chiuso sotto il podio – Non ho mai smesso di crederci e ho spinto al massimo delle mie possibilità per tutto il corso del weekend. In gara ho cercato di assestarmi e controllare la situazione, gestendo la battaglia con Dani Pedrosa che credevo sarebbe stato il pilota da battere. Invece Andrea Dovizioso ha dimostrato ancora una volta di essere il migliore ed è andato a vincere. In rettilineo faceva letteralmente la differenza e ha saputo gestire al meglio le sue gomme“.

Sorpresi da Dovizioso? “Un po’ sì, credevo che il nostro passo fosse il migliore, ma ha dimostrato di avere un ritmo perfetto e di sapere gestire la gara nel migliore dei modi”.

Classifica del Mondiale? “Ogni gara ha una storia a sè, per cui non è facile fare previsioni. La Yamaha è la moto da battere, ma in alcune occasioni fa fatica. Io ogni volta provo a dare tutto e guadagnare più punti possibile e mettermi alla caccia di Vinales“.

Un bilancio di questo weekend catalano? “Per me è sempre speciale correre davanti a tanti tifosi. Sono soddisfatto di quanto fatto oggi e mi da una ulteriore spinta verso il futuro. Il Mondiale 2017 è ancora lunghissimo e non mi rimane che spingere ancora a tutta, gara dopo gara“.

 

alessandro.passanti@oasport.it

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

Top