Calcio, Qualificazioni Mondiali 2018: la Svezia sorprende la Francia. Germania a valanga. Si salva la Spagna, cade la Croazia

Germania-2-calcio-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Foto da: Twitter Uefa Euro 2016


Con le partite di oggi si è concluso l’ultimo weekend di qualificazioni ai Mondiali 2018 prima della pausa estiva. I match di questi tre giorni infatti, hanno segnato l’inizio del girone di ritorno: si entra dunque nella fase calda ed è vietato commettere passi falsi. Andiamo dunque a riepilogare i risultati e le classifiche dei nove gruppi europei. Ricordiamo che passano il turno le prime nove più le migliori otto seconde. In caso di parità la prima discriminante è data dalla differenza reti.

GRUPPO A

Il big match vedeva in campo Svezia e Francia. La partita si avviava verso l’1-1 dopo le reti di Giroud e Durmaz. Lloris però, praticamente a tempo scaduto, pasticcia nel rinvio lasciando la porta sguarnita: Toivonen calcia al volo da metà campo e trova la rete che regala il vantaggio e l’aggancio in vetta alla Svezia. Anche l’Olanda approfitta della sconfitta della Francia: al debutto sulla panchina di Dick Advocaat, gli orange rifilano un 5-0 al Lussemburgo portandosi a tre punti dalla coppia di testa. Gli olandesi hanno infatti scavalcato la Bulgaria, ora quarta, caduta contro la Bielorussia per 2-1.

Svezia – Francia 2-1 (Durmaz 43′, Toivonen 93′; Giroud 37′)

Olanda – Lussemburgo 5-0 (Robben 21′, Sneijder 34′, Wijnaldum 62′, Promes 70′, Janssen rig. 84′)

Bielorussia – Bulgaria 2-1 (Sivakov rig. 33′, Savitski 80′; Kostadinov 91′)

Classifica: Svezia 13 (+8), Francia 13 (+6), Olanda 10, Bulgaria 9, Bielorussia 5, Lussemburgo 1

 

GRUPPO B

Resta a punteggio pieno la Svizzera, che vince 2-0 sul campo delle Isole Far Oer, grazie ad un gol per tempo di Xhaka e Shaqiri. La squadra di Vladimir Petković resta così tre punti davanti al Portogallo, che rifila tre gol alla Lettonia in trasferta. Doppietta di Cristiano Ronaldo che arriva in doppia cifra nelle qualificazioni. Vittoria storica per Andorra, che mette definitivamente fine alle speranze di qualificazione dell’Ungheria vincendo per 1-0 grazie alla rete di Marc Rebés. Si tratta della seconda vittoria in ben 101 gare di qualificazione.

Isole Far Oer – Svizzera 0-2 (Xhaka 36′, Shaqiri 59′)

Lettonia – Portogallo 0-3 (Ronaldo 41′ e 63′, André Silva 67′)

Andorra – Ungheria 1-0 (Rebés 26′)

Classifica: Svizzera 18, Portogallo 15, Ungheria 7, Isole Far Oer 5, Andorra 4, Lettonia 3

 

GRUPPO C

Continua saldamente al comando del gruppo C la Germania, che rifila 7 gol a San Marino. Formazione sperimentale quella schierata da Joachim Low: ha siglato una tripletta Sandro Wagner, attaccante dell’Hoffenheim. I tedeschi sono imbattuti ed hanno cinque punti di vantaggio sull’Irlanda del Nord, che soffre ma passa contro l’Azerbaigian con una rete al 92′ di Stuart Dallas. La squadra di O’Neill stacca quindi la Repubblica Ceca, fermata in Norvegia sull’1-1.

Germania – San Marino 7-0 (Draxler 11′, Wagner 16′, 29′ e 85′, Younes 38′, Mustafi 47′, Brandt 72′)

Azerbaigian – Irlanda del Nord 0-1 (Dallas 92′)

Norvegia – Rep. Ceca 1-1 (Soderlund rig. 55′; Gebre Selassie 36′)

Classifica: Germania 18, Irlanda del Nord 13, Rep. Ceca 9, Azerbaigian 7, Norvegia 4, San Marino 0

 

GRUPPO D

Tre pareggi e classifica che rimane invariata. La Serbia mantiene il primo posto pareggiando in rimonta contro il Galles grazie al gol di Mitrovic a quindici minuti dalla fine. In difficoltà anche l’Irlanda, che va sotto con l’Austria e si salva con il pareggio firmato da Walters all’85’. Serbia e Irlanda mantengono dunque 4 punti di vantaggio su Galles e Austria. Chiudono la classifica Georgia e Moldavia che pareggiano per 2-2.

Serbia – Galles 1-1 (Mitrovic 74′; Ramsey rig. 36′)

Rep. d’Irlanda – Austria 1-1 (Walters 85′; Hinteregger 31′)

Moldavia – Georgia 2-2 (Ginsari 15′, Dedov 36′; Merebashvili 65′, Kazaishvili 70′)

Classifica: Serbia 12 (+6), Rep. d’Irlanda 12 (+4), Galles 8 (+4), Austria 6 (+1), Georgia 3, Moldavia 1

 

GRUPPO E

Vincono tutte le favorite e la classifica rimane invariata. La Polonia è prima a punteggio pieno dopo aver battuto 3-1 la Romania. Scatenato Robert Lewandowski, autore di una tripletta che lo porta a quota 11 insieme a Cristiano Ronaldo. I polacchi mantengono sei punti di vantaggio su Danimarca e Montenegro. I danesi ottengono la prima vittoria esterna nel girone battendo il Kazakistan per 3-1. Nessun problema nemmeno per i montenegrini che vincono per 4-1 contro l’Armenia con la tripletta di Stevan Jovetic. La differenza reti al momento premia il Montenegro.

Polonia – Romania 3-1 (Lewandowski rig. 29′, 59′ e rig. 62′; Stancu 77′)

Kazakistan – Danimarca 1-3 (Kuat 76′; Jorgensen 27′, Eriksen rig. 51′, Dolberg 81′)

Montenegro – Armenia 4-1 (Beciraj 2′, Jovetic 28′, 54′ e 82′; Koryan 89′)

Classifica: Polonia 18, Montenegro 10 (+7), Danimarca 10 (+4), Romania 6 (0), Armenia 6 (-7), Kazakistan 2

 

GRUPPO F

L’Inghilterra rimane in vetta al raggruppamento ma rischia grosso contro la Scozia. Succede nel secondo tempo ed in particolare nel finale: Chamberlain firma il vantaggio al 70′, ma la Scozia ribalta con Griffiths tra l’87’ ed il 90′. Sembra finita ma Harry Kane, alla prima da capitano, firma il pareggio al 93′. Accorcia la classifica la Slovacchia che si porta a due punti dal primo posto grazie alla vittoria esterna sulla Lituania, con le reti di Weiss ed Hamsik. Qualificazione apertissima perché terza è la Slovenia che vince per 2-0 contro Malta.

Scozia – Inghilterra 2-2 (Griffiths 87′ e 90′; Chamberlain 70′, Kane 93′)

Lituania – Slovacchia 1-2 (Novikovas 93′; Weiss 36′, Hamsik 58′)

Slovenia – Malta 2-0 (Ilicic 45′, Novakovic 84′)

Classifica: Inghilterra 14, Slovacchia 12, Slovenia 11, Scozia 8, Lituania 5, Malta 0

 

GRUPPO G

Sempre al comando Spagna e Italia. Le Furie Rosse rischiano grosso in Macedonia perché dopo i gol di Silva e Diego Costa, i padroni di casa riaprono la partita con Ristovski al 66′. I macedoni ci provano fino alla fine ma non riescono a scardinare la retroguardia spagnola. Tutto facile invece per l’Italia che vince per 5-0 contro il Liechtenstein grazie alle marcature di Insigne, Belotti, Eder, Bernardeschi e Gabbiadini. La differenza reti continua a sorridere alla Spagna ma il 2 settembre è in programma lo scontro diretto a Madrid. L’Albania aggancia Israele al terzo posto vincendo in trasferta per 3-0.

Macedonia – Spagna 1-2 (Ristovski 66′; Silva 15′, Costa 27′)

Italia – Liechtenstein 5-0 (Insigne 35′, Belotti 52′, Eder 74′, Bernardeschi 83′, Gabbiadini 91′)

Israele – Albania 0-3 (Sadiku 22′ e 44′, Memushaj 71′)

Classifica: Spagna 16 (+18), Italia 16 (+14), Albania 9 (-1), Israele 9 (-3), Macedonia 3, Liechtenstein 0

 

GRUPPO H

Sempre il Belgio in vetta al gruppo H, grazie alla vittoria sofferta in Estonia con le reti di Mertens e Chadli. Vittoria fondamentale perché Bosnia e Grecia si pestano i piedi a vicenda con il più classico dei 0-0 che non serve a nessuna delle due squadre. Il Belgio è infatti ora a +4 sulla Grecia e +5 sulla Bosnia. Al quarto posto si porta Cipro grazie alla vittoria per 2-1 ottenuta soltanto nel finale sul campo di Gibilterra.

Estonia – Belgio 0-2 (Mertens 31′, Chadli 86′)

Bosnia Erzegovina – Grecia 0-0

Gibilterra – Cipro 1-2 (Hernandez 30′; Chipolina aut. 10′, Sotiriou 87′)

 

GRUPPO I

Scontro diretto in vetta alla classifica tra Islanda e Croazia. Partita opaca da parte degli ospiti, che provano a portare a casa il pareggio ma vengono castigati al 91′ da Magnusson. L’Islanda aggancia quindi in vetta la Croazia ma la differenza reti favorisce nettamente i baltici. La sconfitta dei croati accorcia la classifica perché Turchia ed Ucraina ne approfittano portandosi a -2 dalla coppia di testa. I primi battono per 4-1 il Kosovo in trasferta mentre i secondi espugnano non senza difficoltà il campo della Finlandia.

Islanda – Croazia 1-0 (Magnusson 91′)

Kosovo – Turchia 1-4 (Rrahmani 22′; Sen 6′, Under 31′, Yilmaz 61′, Tufan 82′)

Finlandia – Ucraina 1-2 (Pohjanpalo 72′; Konoplyanka 51′, Besedin 75′)

 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Euro 2016

Tag

Lascia un commento

Top