Boxe, Europei 2017 – Pomeriggio amaro per l’Italia: eliminati Guido Vianello e Paolo di Lernia per split decision, out agli ottavi di finale e addio Mondiali

Boxe-Guido-Vianello-FPI2.png

Dopo la qualificazione di Federico Serra ai quarti di finale, il pomeriggio dell’Italia agli Europei 2017 di boxe non è proseguito nel migliore dei modi. A Kharkiv (Ucraina) sono infatti arrivate due eliminazioni.

Guido Vianello doveva superarsi contro il russo Maxim Babanin, già battuto in carriera. Oggi, però, l’azzurro è stato sconfitto per 3-2 al termine di un match decisamente combattuto e il cui verdetto è rimasto in discussione fino alla fine. I giudici hanno preferito la prestazione del 28enne di Volgograd che stacca anche il pass per i Mondiali 2017 da cui invece Vianello rimane escluso.

L’ottavo di finale della categoria +91kg era un autentico crocevia del torneo e il 23enne di Roma ha fallito l’obiettivo della vigilia. Rimane sicuramente del rammarico per una delle nostre migliori carte sia in questa rassegna continentale che per il prossimo futuro.

Paolo Di Lernia era invece chiamato a un’autentica impresa contro il lituano Evaldas Petrauskas, un picchiatore capace di conquistare la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012 quando sconfisse anche Domenico Valentino. Il campano ci ha provato fino all’ultimo gong, perdendo soltanto per 3-2 e con un verdetto che ha lasciato qualche dubbio in casa Italia. L’ottavo di finale dei 54kg era da vincere a tutti i costi per qualificarsi ai Mondiali.

 

Lascia un commento

Top