Beach volley, World Tour 2017, Den Hague. Lupo/Nicolai: esordio ok. Menegatti/Perry travolte dalle canadesi

menegatti-15.6.2017.jpg

Den Haag, 15 giugno 2017: si apre ufficialmente la crisi del beach volley femminile italiano. Niente di nuovo, sia chiaro, ma che l’unica coppia azzurra al via in un torneo 3Stelle del World Tour racimoli la miseria di 18 punti in due set, subendo delle serie impressionanti di punti, contro una coppia sicuramente di valore come Pavan/Humana Paredes ma che ha lo stesso tempo di vita (sei mesi) di Menegatti/Perry, è squalificante sul valore della coppia italiana e avvilente per tutto il movimento.

Inutile girarci attorno: la coppia non funziona. Perry ha forse capito prima degli altri che il beach volley non è il suo habitat naturale ed ha già comunicato a tutti (lo ha fatto qualcun altro in realtà) che tornerà dopo Mondiali ed Europei sulla sabbia alla pallavolo indoor e Menegatti rischia di gettare al vento un anno e una sezione di carriera, qualora l’obiettivo fosse aspettare il rientro di Viktoria Orsi Toth previsto per luglio della prossima stagione (fra 13 mesi).

Sta di fatto che nella sfida di semifinale del girone preliminare tra Pavan/Humana Paredes e Menegatti/Perry non c’è proprio stata partita con le canadesi a cercare costantemente la ex statunitense, incapace di essere efficace in ricezione e in attacco, con Menegatti relegata al ruolo di alzatrice e spettatrice di una sconfitta troppo brutta per essere vera.

Ora la coppia italiana ha un solo modo di rifarsi: cercare di battere questa sera alle 21.30 le non irresistibili russe Birlova/Motrich in una sfida che vale i sedicesimi di finale e che farebbe evitare alle italiane il quarto 25mo posto su cinque tornei. Sperare in qualcosa in più, dopo aver visto il match di questa mattina, è francamente utopistico.

Per fortuna che l’Italia oggi può contare su una coppia solida e spettacolare come quella formata da Paolo Nicolai e Daniele Lupo che, dopo il passaggio a vuoto di Mosca, ha tanta voglia di riscatto e lo ha dimostrato nel primo match a Den Hague per nulla facile. Di fronte gli azzurri, che in questo momento stanno lavorando molto duramente anche dal punto di vista fisico per farsi trovare al meglio fra un mese e mezzo, nella fase decisiva della stagione, avevano una coppia non di primissimo piano ma che sta facendo piuttosto bene come quella tedesca composta da Erdmann e Dollinger. Gli azzurri hanno vinto 2-0 (21-19, 21-19) e in entrambi i set si sono trovati a dover affrontare una situazione complicata e anche a rimontare uno svantaggio. Bella reazione e buona partita degli azzurri che nella sfida che vale gli ottavi di finale diretti affronteranno la coppia spagnola Herrera/Gavira con cui hanno dato spesso vita a sfide molto interessanti.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top