Tennis, Internazionali d’Italia Roma 2017: Novak Djokovic è una furia, Dominic Thiem annichilito. Il serbo vola in finale per l’ottava volta al Foro Italico

profilo-twitter-Internazionali-dItalia.jpg

Semplicemente straordinaria! E’ questo l’aggettivo più adatto per descrivere la partita disputata dal serbo Novak Djokovic (n.2 del mondo) contro l’austriaco Dominic Thiem nella seconda semifinale degli Internazionali d’Italia del tabellone maschile di tennis. Un dominio assoluto sublimato dal punteggio e dalle statistiche in favore di Nole: 6-1 6-0 in 59′ di partita, 14 colpi vincenti e 6 errori. Pura perfezione al cospetto di un Thiem troppo brutto per essere vero e forse un po’ scarico dopo l’impresa di ieri contro Rafael Nadal. Grazie a questo successo Djokovic conquista l’ottava finale al Foro Italico nella quale sfiderà un altro esponente della nouvelle vague Alexander Zverev. 

PRIMO SET – Una lezione di tennis. Come definire se non in questa maniera la prestazione del serbo nella prima frazione. Pronti via ed è subito un parziale di 8 punti a 2 valso il break ed un 2-0 senza appello. Ci prova Thiem a forzare, cercando le righe ma il bersaglio non viene centrato. Di contro Djokovic conosce nell’intera frazione il significato della parole errore in un’unica occasione. Davvero incredibile! Profondità ed aggressività lo portano al secondo break ed il 5-0 in appena 18′ dice tutto su un set impressionante di Nole. Un supplizio per il 23enne di Wiener Neustadt che si conclude con un netto 6-1 in favore del n.2 del ranking: 26 punti a 10, 5 winners e 1 unforced error a fronte dei 3 vincenti e 7 gratuiti dell’austriaco sono i numeri che in parte ci dicono che set è stato…

SECONDO SET – Il canovaccio dell’incontro non muta nel secondo parziale. Nole è un rullo compressore e nonostante il buon Dominic faccia di tutto per alzare il livello è come se il suo tennis impattasse costantemente contro un muro. Ebbene si, il Djokovic svogliato e poco incline alla sofferenza lascia spazio alla furia agonistica di questa serata romana. Parole sintetizzate dal break in apertura e nel terzo game con statistiche incredibili: 10 vincenti e 4 errori. Tenta una timida reazione il n.7 del mondo nel quarto gioco, costruendosi due break point, ma il serbo non si distrae ed annulla prontamente. Il soliloquio viene suggellato dallo score finale: 6-0! Game, set, and match super Nole!

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo twitter Internazionali d’Italia

Lascia un commento

Top